rifacimento di una ruota dentata

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo

rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » venerdì 10 febbraio 2017, 9:52

Una volta che si son scelti i propri amici...bisogna tenerseli... anche se talvolta le loro richieste sono tra le più impegnative :lol: :lol:
...ed a tal proposito uno di essi mi ha portato un orologio che aveva una ruota decisamente semi distrutta, ovvero la prima ruota, quella che ingrana con il bariletto >>aa>>

Immagine

Tolta la ruota dal suo asse ho rilevato i suoi elementi caratterizzanti:
    - Z = 72
    - De = 23,36
    - diametro del foro= 4.82
Anche se inappropriato, ho utilizzato la formula classica per determinare il valore del modulo con cui era stata tagliata ed il risultato è stato 0,315.
Reputo quindi adeguato per il taglio di una nuova ruota l'utilizzo di una fresa a modulo 0.30.

Purtroppo nella mia dotazione di frese a modulo con profilo epicicloidale la più piccola è da 0,40 per cui son dovuto ricorrere a quelle con profilo evolvente ed ho scelto la # 7 ( quella adatta per ruote aventi un numero di denti compreso fra 55 e 134

Immagine

Dopo aver tagliato la ruota e fissata al suo asse

Immagine

Immagine

e dopo aver rilevato la distanza fra gli interassi interessati sulla platina, ho verificato la qualità dell'ingranamento che si è dimostrata ottima.

Immagine

Peraltro, prima di provvedre ad una rifinitura di carattere estetico, ho voluto verificare il funzionamento fra le platine.
La suoneria funzionava regolarmente. °§evv§

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda Guido » venerdì 10 febbraio 2017, 14:13

<><> <><> <><>
...piu imparo e piu mi accorgo di non sapere!
Guido
Guido
 
Messaggi: 188
Iscritto il: mercoledì 17 febbraio 2016, 10:50
Località: Pellizzano, Val di Sole, Trentino

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda ulisse53 » sabato 11 febbraio 2017, 14:46

Complimenti per questo rifacimento notevole !

Questo post mi da l'occasione per porre una domanda (da neofita in questo campo): ho notato che gli ingranaggi degli orologi hanno (in genere) forma diversa da quelli meccanici classici cui sono abituato.

Quelli degli orologi hanno denti più lunghi e stretti che, per un tratto, sembrano rettangolari per poi arrotondarsi verso la punta.

Non so se c'entra con profilo cicloidale o evolvente di cui parli nel post, oppure se dipenda dall' angolo di pressione ?

Certo che con le frese a modulo che ho io (che sono per la meccanica comune) i denti non vengono con la forma orologiaia.

Grazie
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org
Avatar utente
ulisse53
 
Messaggi: 29
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 18:48
Località: Provincia di Brescia

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » domenica 12 febbraio 2017, 7:58

Sintetizzando, ma proprio alla buona, puoi ottenere i denti della ruota dentata per "orologeria" virtualmente con una fresa per ciascun modulo, mentre per la "meccanica" esistono, a seconda del numero di denti che si intende tagliare, 8 frese per ciascun modulo ( che puoi rivedere nella foto che ripropongo qua sotto dove ciascuna "riga" di frese si riferisce ad un solo modulo ( infatti sono 8 frese per ciascuna "riga") <a>

Immagine

Le frese a modulo per orologeria possono avere , peraltro, il "fondo" dello spazio fra i denti sagomato con un profilo piano ( quello più comune nell'orologeria classica), oppure uno tondo ( simile a quello della "meccanica")...ma questo non influisce minimamente sull'accoppiamento delle ruote.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda ulisse53 » martedì 14 febbraio 2017, 21:16

Grazie per la risposta.

Infatti io ho delle frese a modulo dove ci sono 8 frese a seconda del numero dei denti.

Non riesco a capire perchè in orologeria ne basta una sola.

Ci sono frese singole anche per la meccanica ma sono fatte come se fossero 3 o più singole accostate (non quelle a vite)
in modo che a seconda del diametro della ruota da costruire realizzano il corretto inviluppo.

Mi piacerebbe approfondire l'argomento.

Ciao
Allegati
fresa.jpg
Fresa a modulo unica per meccanica
fresa.jpg (21.43 KiB) Osservato 216 volte
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org
Avatar utente
ulisse53
 
Messaggi: 29
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 18:48
Località: Provincia di Brescia

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » mercoledì 15 febbraio 2017, 20:14

ulisse53 ha scritto:Non riesco a capire perchè in orologeria ne basta una sola.

non ho mai approfondito la questione da un punto di vista teorico: mi sono sempre accontentato del fatto che la tecnologia mi fornisse gli elementi per tagliare una ruota e , forse erroneamente, questo mi bastava.

La prima idea, sul fatto che in orologeria basta una sola fresa per tagliare tutti i numeri di denti, potrebbe essere fatta risalire al fatto che è stato studiato un profilo del dente che è la "media" di tutti i profili generati dalle 8 frese, sopratutto in considerazione del fatto che le ruote dentate in un orologio non si muovono con la stessa velocità ( a prescindere da quelle della suoneria) di una coppia di ruote di un riduttore di giri.
Altro elemnto di diversificazione dai normali riduttori è il fatto che in orologeria , al contrario delle applicazioni meccaniche generiche, è sempre la ruota che è conduttrice ed il pignone è condotto...una anomalia nel campo della meccanica dove , potrei sbagliarmi, ma virtualmente sempre è il pignone ad essere conduttore.
Forse le ragioni esposte hanno consentito agli ingegneri svizzeri di sviluppare dei profili per i denti di una ruota (NON per le ali di un pignone) che avessero tutte lo stesso profilo per diversi numeri di denti...non so! ""==""
ulisse53 ha scritto:Ci sono frese singole anche per la meccanica ma sono fatte come se fossero 3 o più singole accostate (non quelle a vite)
in modo che a seconda del diametro della ruota da costruire realizzano il corretto inviluppo.

Mi piacerebbe approfondire l'argomento.
Ciao

Forse con non quelle a vite ti volevi riferire ai creatori che oggigiorno sono gli utensili con i quali vengono tagliate le ruote dentate.
Non riesco ad immaginare come possa funzionare la fresa di cui hai postato un disegno ""=="" .

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda ulisse53 » mercoledì 15 febbraio 2017, 21:45

Vediamo se riesco a spiegare (ma è difficile con le parole)

Il creatore di fatto è una vite che si avvita sul profilo esterno della ruota dentata tagliandone i denti.

Quello che ti ho disegnato non è a vite ma tutti i denti sono "paralleli" e lavora in questo modo:

1) se la ruota dentata è grande con molti denti di fatto lavora solo la fresa centrale

2) più la ruota dentata è piccola e con pochi denti entrano in gioco anche le due frese laterali che vanno a smussare i denti adiacenti a quello centrale dandogli la tipica forma arrotondata.

Allora in orologeria bastano solo due frese; una per la ruote e una per i pignoni ?

Grazie
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org
Avatar utente
ulisse53
 
Messaggi: 29
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 18:48
Località: Provincia di Brescia

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda guidomaria » giovedì 16 febbraio 2017, 0:41

Una per le frese ed una per CIASCUN pignone (stesso modulo, ma diverso numero di ali) ... questo è uno dei motivi per ricorrere alle lanterne a barre al posto dei pignoni: risparmi frese.
Avatar utente
guidomaria
 
Messaggi: 959
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » giovedì 16 febbraio 2017, 9:08

ulisse53 ha scritto: >>><<<
2) più la ruota dentata è piccola e con pochi denti entrano in gioco anche le due frese laterali che vanno a smussare i denti adiacenti a quello centrale dandogli la tipica forma arrotondata.

Immagine

Continuo a non capire... ""=="" ""==""
Direi che è FONDAMENTALE perchè la fresa a modulo tagli correttamente la forma del dente che, durante il lavoro di fresatura, l'asse della fresa a modulo e l'asse della ruota coincidano PERFETTAMENTE.

Nel caso della fresa composta da tre unità, quella laterale , nel senso della formazione dei denti, potrà iniziare a "sbozzare" i denti , mentre l'altra laterale dalla parte opposta si muoverà nello spazio vuoto di un dente già creato.
Se la ruota viene fatta avanzare ciascuna volta per una rotazione corrispondente a tre denti, le frese a modulo laterali saranno fuori asse... :():

....o forse non ho capito proprio niente.... ""=="" ""=="" ...anzi per quel poco che mi sembra di capire quella fresa potrebbe essere utilizzata solo per creare delle cremagliere...ed allora sarebbe accettabile fare avanzare l'utensile ciascuna volta per una distanza corrispondente a 3 denti.

ulisse53 ha scritto:Allora in orologeria bastano solo due frese; una per la ruote e una per ciascun numero di ali per i pignoni ?


guidomaria ha scritto:Una per le frese ed una per CIASCUN pignone (stesso modulo, ma diverso numero di ali) ... questo è uno dei motivi per ricorrere alle lanterne a barre al posto dei pignoni: risparmi frese.

....sì! ....e ti ritrovi i bariletti e le ruote dentate come te li sei ritrovati tu nell'ultimo orologio che hai revisionato. ?(&$ :lol: :lol: :lol:

Immagine

I denti con un profilo così consumato sono tipici degli orologi americani che virtualmente utilizzano solo lanterne.
Hai mai viso una parigina, che forse avrà funzionato per un centinaio di anni in più rispetto ad un americano, con i denti ridotti in quelle condizioni? [[]
...e sono certo che avrai capito il perchè.... :lol: :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda guidomaria » giovedì 16 febbraio 2017, 23:16

Assolutamente d'accordo con te, Carlo. L'esperienza del mio penultimo lavoro, dove una molla sfuggitami durante la scarica ha troncato 6 denti del bariletto, ma la scarica devastante si è fermata al pignone d'acciaio, senza fare ulteriore danno e senza propagarsi alle ruote successive come sarebbe successo se ci fosse stata una lanterna, è una ulteriore prova che il pignone è una scelta di gran lunga migliore, soprattutto laddove c'è una notevole trasmissione di sforzo.

Sto cercando di procurarmi le frese da taglio ruote ... se per caso fossi al corrente di una occasione, fammelo sapere, perchè mi voglio fare questo regalo.

Ho trovato un produttore americano che vende frese a tagliente singolo al prezzo di circa 35 Euro cadauna, contro i 90 -100 euro delle frese a modulo inglesi Thornton ... per produzioni abbastanza sporadiche, come nel mio caso, potrebbero essere valide?

http://timekeepersworkbench.com/cutters/index.htm
Avatar utente
guidomaria
 
Messaggi: 959
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » venerdì 17 febbraio 2017, 9:15

guidomaria ha scritto:Ho trovato un produttore americano che vende frese a tagliente singolo al prezzo di circa 35 Euro cadauna, contro i 90 -100 euro delle frese a modulo inglesi Thornton ... per produzioni abbastanza sporadiche, come nel mio caso, potrebbero essere valide?


Immagine [[]

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda toni » venerdì 17 febbraio 2017, 11:19

...questa me la scrivo! :lol:
Dalle mie parti si dice: quello che si spende si mangia.
Toni
toni
 
Messaggi: 837
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 12:07

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda guidomaria » venerdì 17 febbraio 2017, 20:55

Verissimo, ma le frese ad un dente non sono necessariamente da disprezzare: è ovvio che lavorano più lentamente ed avranno una durata infeirore alle corrispondenti frese a più denti ... wer Wahl hat die Qual
Avatar utente
guidomaria
 
Messaggi: 959
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: rifacimento di una ruota dentata

Messaggioda carlo » sabato 18 febbraio 2017, 8:44

guidomaria ha scritto:Verissimo, ma le frese ad un dente non sono necessariamente da disprezzare: è ovvio che lavorano più lentamente ed avranno una durata infeirore alle corrispondenti frese a più denti ... wer Wahl hat die Qual

direi che un imbarazzo nella scelta può nascere fra due cose ragionevolmente della stessa natura, ma se una è dalle aspettative di qualità che sai già potrebbero essere limitate ... [[] :lol: :lol:

Peraltro, dato la spesa alquanto limitata, puoi sempre fare una verifica "sul campo" $£"&&

Cordialità. :lol: :lol:
Carlo
The best is yet to come
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti
Avatar utente
carlo
Site Admin
 
Messaggi: 5226
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 11:19
Località: Bella Liguria - Lavagna


Torna a pendoleria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 3 ospiti