seghetto alternativo

...del presente e del passato
Rispondi
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6495
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

seghetto alternativo

Messaggio da carlo » martedì 28 settembre 2010, 20:03

Non mi sono mai deciso ad acquistarlo, un pò perchè chi lo possiede non è completamente soddisfatto e lo ha sconsigliato, un pò perchè quello che ho sempre desiderato, l'Hegner con velocità variabile, costa veramente tanto e non sapevo se i risultati fossero all'altezza delle aspettative.

Quando il mio amico Carlo ( ahhhh! questi Carlo... :lol: :lol: ) mi ha detto: " non ne conosco la marca , ma ho un seghetto virtualmente nuovo che non utilzzo mai, se lo vuoi, è tuo!....non ho potuto che accettare per verificare lo stato delle cose.

Il seghetto Dremmel è del tipo che accetta le lame con i piolini

Immagine

con questo tipo di supporti

Immagine

e quindi ho dovuto pensare a delle modifiche per poter utilizzare le normali lame da traforo per metallo.

Con un intervento non invasivo ho applicato dei supporti fissandoli a quelli originali tramite dei ribadini

Immagine

...e a lavoro terminato il seghetto si presentava così:

Immagine

Ho provato la funzionalità del seghetto alternativo, ma dato il ripiano di metallo, l'ho trovato troppo rumoroso per cui ho applicato un ripiano di legno

Immagine

...molto meglio, però il tavolo vibrava leggermente per cui ho applicato due colonnine

Immagine

A questo punto sono rimasto abbastanza soddisfatto del funzionamento del seghetto. Si riesce a tagliare appena appena più velocemente di quando si utilizza il seghetto a mano ed il taglio sembra essere pulito.

Mi sono reso poi conto di quanto fastidiosa fosse la limatura prodotta dal taglio che copriva le tracce da seguire. Ho costruioto un supporto per la mia pistola ad aria

Immagine

Immagine

ed ora sono pronto ad utilizzare la mia nuova macchina. :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: seghetto alternativo

Messaggio da pendolum » martedì 28 settembre 2010, 23:12

Non oso pensare a quanto tempo hai speso per effettuare le modifiche. esterefatto

Possiedo un seghetto alternativo (o per meglio dire un traforo elettrico) di quelli cinesi da pochi euri :lol:

Tra l'altro è dotato del soffiatore con tubo snodato che prende l'aria direttamente dalla ventola del motore.

Quello che non riesco a capire è il perchè della modifica per accettare le lame da traforo. Non ci sono quelle a pioli anche per metallo? Mi pare di averne viste di vari tipi, qualità e spessori. Perchè modificare gli attacchi? [-_-]

Comunque io lo uso solo limitatamente ad alcuni lavori, anche perchè se si vuole velocità ed efficienza si usurano le lame e, forzando, cominciano a tagliare storto. Se si va piano come una lumaca finisce lo scopo dello strumento elettrico.
Se si aggiunge l'ingombro non indifferente non è sicuramente l'attrezzo più utile e pratico da avere.

Forse se si riuscissero a trovare lame molto sottili e resistenti in grado di mordere anche a velocità elevate potrebbe avere una vera utilità. [-_-]

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6495
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: seghetto alternativo

Messaggio da carlo » mercoledì 29 settembre 2010, 7:32

pendolum ha scritto:Quello che non riesco a capire è il perchè della modifica per accettare le lame da traforo. Non ci sono quelle a pioli anche per metallo? Mi pare di averne viste di vari tipi, qualità e spessori. Perchè modificare gli attacchi? [-_-]
Certo che ci sono quelle per metallo! ma con la larghezza che hanno (per consentire la presenza del piolino) non riesci a seguire i profili con curve di piccolo diametro: cosa possibile unicamente con le lame da traforo per metallo; da qui la necessita della modifica che ha richiesto una mattinata di lavoro.
pendolum ha scritto:Comunque io lo uso solo limitatamente ad alcuni lavori, anche perchè se si vuole velocità ed efficienza si usurano le lame e, forzando, cominciano a tagliare storto. Se si va piano come una lumaca finisce lo scopo dello strumento elettrico.
Una volta possedevo anch'io questo strumento come lo hai descritto e lo avevo venduto proprio per gli stessi identici inconvenienti che hai lamentato tu.

Come ho scritto poco più sopra, la velocità nel tagliare del mio seghetto modificato è di poco superiore a quando la si effettua a mano.

Ma il grande vantaggio è che, avendo entrambe le mani libere e disponendo di una lente di ingrandimento, si può seguire il profilo da tagliare con estrema precisione, limitando poi al minimo le operazioni di limatura per il lavoro di rifinitura.

Confesso che ho anche provato a seguire il tracciato da tagliare tramite un microscopio: da questa esperienza è nato il mio convincimento che la precisione ottenibile è tale da eliminare completamente il lavoro di rifinitura con la lima.

Peraltro la pur piccolissima vibrazione del piano di appoggio è tale da mettermi continuamente fuori fuoco la traccia non consentendomi di seguirla con la dovuta precisione.

Anche se nel mio precedente post non l'ho scritto, non considero il lavoro di modifica del mio seghetto completato in quanto desidererei trovare la maniera di eliminare completamente le vibrazioni del piano di appoggio per poter utilizzare anche il microscopio.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: seghetto alternativo

Messaggio da sobas66 » giovedì 30 settembre 2010, 14:53

Belle modifiche!

Ma secondo il mio modesto parere per non avere vibrazioni sul piano di lavoro dovresti separare il piano dal seghetto, in questo modo elimineresti tutte le vibrazioni date dal motore e dal suo eccentrico..

ciao Daniele

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6495
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: seghetto alternativo

Messaggio da carlo » venerdì 1 ottobre 2010, 7:33

in tutta onestà, l'avevo pensato anch'io; prima però voglio fare un altro tentativo anche se la soluzione che entrambi abbiamo intravvisto non procura la necessità di nessuna modifica alla macchina.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi