Robot Transformer :-)

...del presente e del passato
Rispondi
Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Robot Transformer :-)

Messaggio da pendolum » sabato 23 ottobre 2010, 21:36

In 1 minuto si passa da così:

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

a così:


Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Basta togliere 3 viti (una per staccare la ganascia apricasse e due per togliere il binario del porta orologio) e questo apricasse per orologi da polso Tena e Butty, gentilmente regalatomi da un amico che non finirò mai di ringraziare, si trasforma in una macchina piazza boccole molto simile alla 6200 della Bergeon (si fa per dire ovviamente ""=="" ).

Ed è una trasformazione perfettamente reversibile! (quando si rimonta la barra del piazzaboccole basta usare la punta centratrice prima di serrare le viti)

Dopo diverse elucubrazioni progettuali per concretizzare questa idea e l'aiuto di Carlo che mi ha evitato grossolani errori dovuti al fatto che non ne avevo mai usata una, ho ripensato alcuni particolari della 6200 per semplificare la macchina e renderla comunque valida.

Sostanzialmente ho utilizzato il solo telaio in alluminio pressofuso dell'apricasse e le due viti che originariamente serravano sulla base il binario del portaorologio.

Per il resto ho preso uno scatolato di alluminio e, dopo aver praticato due gole longitudinali sul lato superiore, ho praticato due fori sul lato inferiore per serrare lo scatolato sulla base con le due viti originali.

Ho anche dovuto praticare sul lato inferiore due foro più grandi per consentire l'ingresso delle teste delle "cavicchie" (bulloni a testa tonda con un quadro guida sotto la testa) che porteranno i morsetti lungo le guide.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Certo se avessi avuto una fresatrice sarebbe stato più facile e soprattutto più pulito ""=="" .
Gli estremi dello scatolato li ho tappati con due tappi neri di quelli che si usano per bloccare la moquette sulle automobili, all'origine tondi ma poi oppurtunamente tagliati a misura.

I morsetti sono stati un po' laboriosi perchè ho voluto semplificare quelli usati sulla Bergeon.

I morsetti Bergeon, infatti, sono realizzati con uno stampo per via della forma allungata verso il centro della macchina. Questa forma si rende necessaria perchè la vite di serraggio della base del morsetto va manovrata dal basso della guida. La manovra è pertanto ostacolata dal basamento della macchina e non consentirebbe di serrare platine piccole o di alesare fori in prossimità dei bordi della platina.
Nella Bergeon il galletto del morsetto di serraggio è distinto da quello di serraggio della base.


Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Io, invece, ho voluto, con un unico galletto, serrare le ganasce del morsetto e, contemporaneamente, serrare il morsetto sulla guida. Grazie all'uso dello scatolato e delle cavicchie, il movimento dei morsetti non è più limitato dal basamento della macchina. Questo mi ha consentito di tagliare da una barra quadra di alluminio dei semplici parallelepipedi ed arrivare a distanze di serraggio più piccole rispetto a quelle della Bergeon.

Il morsetto è composto di due parti con un unico foro passante per la cavicchia. Ho dovuto però praticare alcuni fori ciechi per l'alloggiamento di una molletta di apertura, di un perno guida (per far aprire parallelamente la ganascia superiore del morsetto) e di un pernetto guida per non far ruotare il morsetto durante lo scorrimento.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Poi ho dovuto realizzare un albero con un canotto terminale per portare i diversi inserti. Lavorando di tornio da una barra da 20 ho realizzato le giuste sezioni e praticato due fori: uno per il grano che serra gli inserti

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

e uno per la spina che blocca il volante.
Il volante in bachelite l'ho preso per pochi euro da un rivenditore di macchinari usati. Poi ho dovuto forarlo per inserirci una manovella.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

E la sommità dell'albero ho lasciato che sporgesse oltre il volante per poterci picchiare sopra col martello quando si pressa la boccola.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Dopo aver adattato una molla finalmente ho potuto inserirlo nel telaio.

Poi ho cominciato a realizzare gli inserti. Prima la punta centratrice. Appena realizzata quella ho potuto marcare il centro sullo scatolato per praticare il foro che alloggerà la base delle varie "incudini".

Mentre per gli inserti ho realizzato gambi da 5, in modo da poter utilizzare gli alesatori della Bergeon, per le incudini ho realizzato gambi da 10. Questo mi ha consentito, anche avendo incudini alte solo 20mm (più basse di quelle Bergeon), di poter comunque forarle fino a 20mm di profondità con diametri fino a 9mm (la massima dimensione delle boccole Bergeon mi pare sia 8,5mm).

Il foro sullo scatolato che alloggia i gambi delle incudini è passante in modo da dare maggiore stabilità all'incudine, che comunque poggia sul basamento.

Infine mi sono divertito a copiare con il tornio un piccolo set degli inserti e incudini della Bergeon, che ho ovviamente posizionato in una apposita base in legno realizzata per l'occasione.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


In prospettiva ne preparerò altri; per questo ho lasciato altri fori. L'unica cosa che comprerò (se riesco a trovarli >>||<< ) sono gli alesatori calibrati.


Come si vede si riescono a serrare bene platine anche per fori vicino ai bordi; e il grado di precisione nel serraggio è buono.


Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Ho speso qualche ora di lavoro, ma spero di aver risparmiato almeno 400 euro di piazza-boccole. °§evv§ :lol:

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Adesso dovrò imparare ad usarla. ""=="" ""==""

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da sobas66 » domenica 24 ottobre 2010, 15:12

Non posso che farti i complimenti per l'ottima realizzazione <><>

Penso che la base dell'apricasse ti ha ispirato molto oltre a spianarti la strada iniziale.

Ottima anche l'idea dei morsetti, attento che la Bergeon non te la copi :lol: :lol:

ciao Daniele

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da pendolum » domenica 24 ottobre 2010, 17:14

Infatti la base dell'apricasse di partenza, contrariamente a quanto avviene di solito, era molto generosa come dimensioni e consentiva un agevole spostamento delle platine da pendoleria. Questo mi ha ispirato.

In realtà è un po' più piccola di quella Bergeon ma, realizzando le incudini più basse, ho reso gli spazi di manovra molto simili.

Comunque non è escluso che, il giorno che avrò una fresatrice, non decida di realizzare una base più ampia.

Grazie per i complimenti.

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6501
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da carlo » lunedì 25 ottobre 2010, 8:29

Gentile Massimo,
sai che ero alla ricerca del tuo carro per il 70 e raramente avevo accesso a internet e quindi rispondo solo ora.

Hai fatto un ottimo lavoro ma va un pochino migliorato ( molto facilmente).

Dovresti mettere una vite in entrambi i blocchetti come nella foto:

Immagine

Come lo hai realizzato tu, il fissaggio della platina da parte del blocchetto si concretizza unicamente lungo una linea ( lo spigolo della parte superiore del blocchetto) ed è quindi inconsistente.
Mettendo una vite e, quindi, potendo regolare di volta in volta secondo la bisogna l'altezza della parte superiore del blocchetto, sarà tutta la superficie interessata a tenere bloccata la platina realizzando così un migliore fissaggio.


Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da pendolum » lunedì 25 ottobre 2010, 10:37

Ottima idea!

In realtà non ero molto convinto neanch'io. Ma poi, vedendo che anche nella 6200 Bergeon il serraggio è imperfetto (nel senso che la ganascia superiore non è parallela alla platina), mi sono accontentato. Anche perchè, ti posso assicurare, che una volta serrati i galletti, anche nella posizione sfavolevole della foto dove i morsetti serrano solo su un angolo, l'ancoraggio è comunqu saldissimo.

Ho usato appositamente l'alluminio perchè essendo tenero non segna la platina anche con un serraggio forte.

Comunque indubbiamente una vite di regolazione non può che migliorare le cose.

L'unico problema sarà trovare la giusta posizione di compromesso per piazzarla.

Infatti, anche se non lo ho scritto nel testo, i morsetti sono fatti in modo da essere reversibili. Nel senso che ciascun morsetto, dopo aver allentato il galletto, può essere fatto uscire dalla guida ed essere ruotato di 180°.
In questo modo, utilizzando per il serraggio della platina il lato opposto della ganascia, si può spingere il morsetto lungo la guida in modo quasi da fargli toccare l'incudine.

Questa solzione estrema può servire qualora si debba intervenire su fori vicinissimi al bordo della platina.

Per mantenere questa funzionalità probabilmente dovrei piazzare la vite a metà tra la molla e il perno guida di accoppiamento delle ganasce.

Comunque, come dicevi tu, si può fare agevolmente.

Purtroppo ho girato diverse forniture e, a parte quello da 1,97mm, non riesco a trovare, neanche su ordinazione, altri alesatori calibrati, come ad es. quello da 2,97 che mi occorrerebbe urgentemente. :evil:

Un'ultima domanda:
gli inserti che ho realizzato in acciaio C45 per la macchina vanno temprati?
Se si, come fare per temprare quelli più grossi, tipo le incudini.
Non credo che con i fornelli si riesca. Ed anche la penna per saldare credo sia insufficiente.

Dovrò comprare necessariamente una lanterna saldante con bomboletta (dalla forma simile a quelle da campeggio) propano-butano?
La fiamma dovrò indirizzarla direttamente sul pezzo da temprare per raggiungere il famoso colore rosso ciliegia?

Grazie per le risposte.

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6501
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da carlo » lunedì 25 ottobre 2010, 19:05

pendolum ha scritto: Purtroppo ho girato diverse forniture e, a parte quello da 1,97mm, non riesco a trovare, neanche su ordinazione, altri alesatori calibrati, come ad es. quello da 2,97 che mi occorrerebbe urgentemente. :evil:

Guardo se l'ho doppio, ma ti dico già che non credo ( se ti ricordi ti avevo già informato che avevo venduto una serie completa di alesatori ad un amico :lol: )


Un'ultima domanda:
gli inserti che ho realizzato in acciaio C45 per la macchina vanno temprati?
Grazie per le risposte.

...ma lascia perdere.. :lol: .
Fai tempo a morire prima di aver scalfito quell'acciaio mettendo delle boccole.... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Robot Transformer :-)

Messaggio da pendolum » lunedì 25 ottobre 2010, 20:37

Grazie Carlo per avermi evitato la fatica di temprare °§evv§

Per l'alesatore solo venerdi saprò se il forniturista è riuscito a procurarselo. ==))((/

Se comunque ti è rimasto qualche doppione fammi sapere. [[]

Rispondi