Nuove tecnologie

...del presente e del passato
Rispondi
Avatar utente
daniele.marini
Messaggi: 112
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 13:00
Località: Milano

Nuove tecnologie

Messaggio da daniele.marini » mercoledì 24 settembre 2014, 15:42

Non so se sia il posto giusto in cui mettere questo argomento, ma dopo alcuni anni di assenza vorrei mettere al corrente gli amici di alcune novità (ovviamente ciao a tutti).

La stampa 3D, ecco la macchina che mi sono regalato per il compleanno:

Immagine

Vi ricordate l'illuminatore anulare per macro fotografia? ecco questa è la versione finale con la scatola realizzata con la stampante 3d:

Immagine

Ora sto facendo esperimenti per stampare ingranaggi. La precisione è modesta, ma l'oggetto è affascinante. Non so bene ancora cosa farsene per orologeria, ma vedremo.

Daniele
Ultima modifica di carlo il mercoledì 24 settembre 2014, 19:24, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: mi son permesso di modificare le foto per renderle fruibili con immediatezza. Carlo

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6482
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da carlo » mercoledì 24 settembre 2014, 19:26

...finalmente!!!! §cal§ BENTORNATO!! :lol: :lol:

Ci spieghi le potenzialità delle diavolerie che ti sei costruito? :():

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
daniele.marini
Messaggi: 112
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 13:00
Località: Milano

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da daniele.marini » venerdì 26 settembre 2014, 13:09

Ci spieghi le potenzialità delle diavolerie che ti sei costruito?
In teoria potenzialità infinite, in pratica limitate dalla dimensioni e dalla precisione.
Si tratta di una tecnica di costruzione di volumi per deposito di materiale, la piattaforma si sposta in x e y e l'estrusore in z. L'oggetto viene descritto con un modello CAD, successivamente il modello viene suddiviso in strati e convertito in comandi di spostamento della piattaforma e dell'estrusore. Il tutto usando programmi open-source, ovvero gratuiti

La macchina che sto usando, si chiama 3DRAG, nasce come kit del costo < € 700, facile da montare e da calibrare meccanicamente. é comandata da un software anch'esso gratuito.
L'estrusore ha un foro del diametro minimo 0,3 mm, al momento uso 0,5mm. Viene alimentato da una filo di materiale plastico - ABS oppure PLA (polimero dell'acido lattico, biodegradabile) riscaldato a 190°-200° il PLA e 210°-230° l'ABS.

La pecisione dichiarata dello strumento è di 0.01 mm per il posizionamento, poi bisogna considerare la dimensione del filamento estruso per cui la precisione effettiva è dell'ordine do 0.1mm. Certamente troppo bassa per poter fare cose di precisione.

Al posto dell'estrusore si può montare una piccola fresa (ad esempio Proxon) per tracciare e forare circuiti stampati, o per lavorare materiali molto teneri (plastiche e forse ottone), sempre comandando con una tecnica tipo controllo numerico gli spostamenti della testa fresante.

Fino ad ora ho fatto esperimenti costruendo scatole per prototipi di circuiti elettronici basati sulla tecnologia Arduino - se interessa un altro post prossimamente.

Il programma è di usarla come macchina per prototipare e testare il treno di ingranaggi di un planetario che sto progettando per insegnare rudimenti di astronomia al nipotino, e poiché al momento ha solo 4 mesi, ho il tempo di arrivare al risultato per quando sarà in grado di capire.

Insomma progetti di lunga durata :-D

Daniele

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6482
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da carlo » venerdì 26 settembre 2014, 19:40

...avevo detto diavolerie e si sono manifestate tali :lol: :lol:

Se hai voglia, prova a condividere i piani di cistruzione del tuo planetario: potrebbe essere interessante... [[]

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
guidomaria
Messaggi: 1004
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da guidomaria » venerdì 26 settembre 2014, 23:18

Mi viene in mente un solo commento: "slurp" .... è molto tempo che rimugino su macchine a controllo numerico, spaziando dalla stampante 3D fino al taglio laser alla CO2, soprattutto pensando al modellismo ferroviario in plastica. La scatolina dell 'illuminatore anulare, pur se con una superficie che richiederebbe un po' di lavorazione di finitura, mi ha intrigato da pazzi.

Ho visto modellatrici a 3D CNC a prezzi molto contenuti (da usare con una fresa tipo proxxon) e credo che forse potrebbero realizzare anche platine per orologi. Le macchine taglio laser cinesi in grado di lavorare bene legno e plastica vanno sui 2 - 3000 euro. Purtroppo laser in grado di tagliare l'ottone costano molto, molto di più.

Sarò molto interessato ad ogni tuo progresso e report circa le tue diavolerie future :)

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 943
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da 1972merlino » venerdì 26 settembre 2014, 23:56

Ciao,da alcuni mesi stavo seguendo in rete dei tutorial per costruire una cnc,naturalmente per semplificarmi un po i miei lavori.mi hanno concesso dei piani e disegni per l'assemblaggio della struttura.per il movimento degli assi si usano motori passo passo.ho lasciato in sospeso il tutto chissà se un giorno mi decido a fare qualcosa.
l'invincibile non è quello che vince sempre ma quello che anche se perde non è vinto mai

Avatar utente
daniele.marini
Messaggi: 112
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 13:00
Località: Milano

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da daniele.marini » sabato 27 settembre 2014, 14:35

guidomaria ha scritto: Ho visto modellatrici a 3D CNC a prezzi molto contenuti (da usare con una fresa tipo proxxon) e credo che forse potrebbero realizzare anche platine per orologi. Le macchine taglio laser cinesi in grado di lavorare bene legno e plastica vanno sui 2 - 3000 euro. Purtroppo laser in grado di tagliare l'ottone costano molto, molto di più.

Sarò molto interessato ad ogni tuo progresso e report circa le tue diavolerie future :)
Esiste un sito http://www.instructables.com dove oubblicano idee di ogni tipo, credo di aver visto lí un laserino per tagliare cartoncino.
Una stampante 3d cpme la mia con poche modifiche software può comandare anche un laser, ma non so che potenza ci vuole per lamierini sottili di ottone ...
D.

Avatar utente
daniele.marini
Messaggi: 112
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 13:00
Località: Milano

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da daniele.marini » sabato 27 settembre 2014, 14:40

carlo ha scritto: Se hai voglia, prova a condividere i piani di cistruzione del tuo planetario: potrebbe essere interessante... [[]

Cordialità.
Carlo
Appena finisco i calcoli provvedo!
D.

Avatar utente
toni
Messaggi: 979
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 12:07

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da toni » domenica 28 settembre 2014, 8:15

Se ho ben capito, la "copia", (giusto chiamarla così?), è in filo di materiale plastico - ABS oppure PLA (polimero dell'acido lattico, biodegradabile) riscaldato a 190°-200° il PLA e 210°-230° l'ABS.
A questo punto la domanda che mi pongo è se questo materiale sopporta le sollecitazioni a cui sono sottoposti i rotismi degli orologi. Se la risposta è negativa, allora si può utilizzare solo per la realizzazione di parti non meccaniche. Correggetemi se ho detto una castroneria. Comunque il tutto è affascinante.
W la scienza.
Toni

Avatar utente
daniele.marini
Messaggi: 112
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 13:00
Località: Milano

Re: Nuove tecnologie

Messaggio da daniele.marini » martedì 30 settembre 2014, 20:34

toni ha scritto:Se ho ben capito, la "copia", (giusto chiamarla così?), è in filo di materiale plastico - ABS oppure PLA (polimero dell'acido lattico, biodegradabile) riscaldato a 190°-200° il PLA e 210°-230° l'ABS.
A questo punto la domanda che mi pongo è se questo materiale sopporta le sollecitazioni a cui sono sottoposti i rotismi degli orologi. Se la risposta è negativa, allora si può utilizzare solo per la realizzazione di parti non meccaniche. Correggetemi se ho detto una castroneria. Comunque il tutto è affascinante.
W la scienza.
Toni
Non capisco perchè parli di "copia".
Riguardo la robustezza: per ora ho provato solo PLA e per avere un risultato soddisfacente occorre creare strati sottili, ordine 0.1 mm altrimenti è facile che gli strati simseparino. In generale ABS è molto più resistente. Cercherò dati più precisi.
D.

Rispondi