orologio con scappamento grasshopper (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 242
Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2012, 15:42
Località: ANAGNI (FR)

Re: nuovo progetto

Messaggio da Francesco » sabato 5 luglio 2014, 9:10

Che dire....mi associo all'idea di Toni e vorrei fare anche io l'apprendista da te!!! (^^) (^^)
Buone vacanze
Francesco

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1509
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: nuovo progetto

Messaggio da pendolum » sabato 5 luglio 2014, 12:09

carlo ha scritto:forse ve ne ho già parlato ( ...sclerosi della vecchiaia ? ""=="" ) ma dato che vi ho "sconvolto" :lol: con un punzone alto 0.5 mm, vorrei dirvi che ho il vezzo ""=="" di marcare con un punzone i pezzi mancanti, di taluni orologi, che ogni tanto mi capita di dover costruire, .

Immagine

Onde evitare che la punzonatura sia facilmente rilevabile uso un punzone con i caratteri alti 25/100 di mm. ><><>< ( le lettere del mio nome sono alte la metà, del numero che già vi ho fatto vedere)...e così, a futura memoria, qualcuno forse scoprirà che quel pezzo l'ho realizzato io.... :lol: :lol:

bando alle ciance :lol: :lol:

La realizzazione del mio orologio ( la parte superiore) , prima della partenza per le vacanze, ha raggiunto questo stadio

Immagine

Se il Signore lo vorrà, al mio ritorno spero di terminarlo... :lol:

Cordialità.
Carlo
Ma dopo tanto virtuosismo perché non ci mostri i punzoni e ci dici dove te li sei procurati? <><>

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » sabato 5 luglio 2014, 19:36

visto che insistete...è con malcelato orgoglio che non mi trattengo.... :-D

Mi piace la vecchia e spesso introvabile attrezzatura e quando ci "picchio" dentro non me la faccio sfuggire.

Qua sotto le due serie di punzoni con i numeri ( uno da 0.5 mm. e l'altro da 0.6 mm. ) assieme al punzone con il mio nome ( per il quale ho dovuto tagliare una base per garantire, data la lunghezza dell'incisione, una perfetta verticalità con la lastra da punzonare)

Immagine

e questo il risultato del loro utilizzo confrontato con un punzone il cui carattere è alto 2 mm.

Immagine

Il Punzone con il mio nome <a>

Immagine
l'avevo fatto fare negli Stati Uniti da una ditta il cui nome potrebbe essere ( non ricordo bene) micro-punch ad un costo ( una quindicina di anni fa ) di circa 50.000 lire.

....per non fare torto :lol: al casamento inferiore del mio orologio in costruzione pubblico una foto del suo completo stato attuale ( fermo restando le correzioni da effettuare)... :lol: :lol:

Immagine

Cordialità ( ed ora parto per le vacanze :lol: )
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » venerdì 25 luglio 2014, 8:38

Volendo Nostro Signore , al ritorno dalle vacanze, ho potuto riprendere la costruzione del mio orologio.

Mi son così predisposto a tagliare con il seghetto da traforo da una lastra rettificata da 3 mm di acciaio temperatile i componenti delle due ancorette ( in tutto 4 pezzi)
  • - lastra acciaio 3 mm
    - lama da traforo
...una brutta accoppiata per non prevedere una scatola di lame al proprio fianco pronte per la sostituzione ad ogni rottura... $£"&&

Soddisfattissimo dell'utilizzo dell'olio da taglio in molte occasioni , ho voluto provare ad usarlo anche in questa circostanza e, ci crediate o no, per tagliare tutti i quattro pezzi ho dovuto sostituire una sola lama ( quindi 2 lame in tutto) che mi si era rotta solo a causa di una mia distrazione >>||<<

Bagnavo la lama ogni una ventina di "corse" ed il solo inconveniente palesatosi era che i trucioli, trattenuti dall'olio mi coprivano la traccia che avrei dovuto seguire; peraltro, ogni volta che utilizzavo il pennellino per aspergere l'olio da taglio, ne approfittavo anche per eliminare l'amalgama di trucioli dalla traccia stessa <a>

Immagine

ed ecco il componente dopo aver terminato di tagliarlo <a>

Immagine

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 942
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: nuovo progetto

Messaggio da 1972merlino » venerdì 25 luglio 2014, 23:53

3mm sono tosti con quel seghetto,che lama usi?
per i trucioli potresti usare un aspiratore,anche ad aria compressa.
comunque ottimo lavoro. <><>
l'invincibile non è quello che vince sempre ma quello che anche se perde non è vinto mai

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » sabato 26 luglio 2014, 8:38

1972merlino ha scritto:3mm sono tosti con quel seghetto,che lama usi?
per i trucioli potresti usare un aspiratore,anche ad aria compressa.
comunque ottimo lavoro. <><>
Il mio seghetto, in questo caso, aveva una lama per traforo per metallo # 3
Ne ho molte, ma quelle che tagliano veramente sono pochissime ed è per quello che "tremo" ( per eventuali rotture :(((((: ) ogni volta che devo tagliare l'acciaio.
Ho queste lame mischiate fra loro ciascuna in un sacchetto a seconda del numero ma se mi capita una che non taglia , pur nuova, essa scorre sull'acciaio senza scalfirlo minimamente... >>||<<

Usualmente, per eliminare i trucioli dalla piastra utilizzo un piccolo ventilatore che mi sono costruito e che convoglia l'aria nella direzione giusta. Peraltro in questo caso, avendo utilizzato l'olio da taglio i trucioli formano con esso un amalgama che l'aria compressa non riesce a spostare e che quindi aumenta di volume ( coprendo sempre di più la traccia) mano a mano che l'azione di taglio prosegue >>||<<

Questi i quattro componenti ( ancora da rifinire) che formano le ancorette ( lo ribadisco, solo 2 lame per tagliare tutto quel pò pò di roba di acciaio :lol: ) <a>

Immagine

Nell'ingrandimento ( nel angolo in basso a DR) si possono vedere le due boccole provviste di rubino su ciascun lato nelle quali saranno alloggiati gli assi delle due ancorette vere e proprie.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » mercoledì 30 luglio 2014, 9:11

Non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno ma forse può essere di gradevole lettura la descrizioni delle soluzioni che ho adottato durante le fasi della realizzazione dell'ancoretta del mio orologio e che, volendo Nostro Signore, mi piacerebbe terminare in un arco di tempo inferiore ai 3 anni [[] .

La geometria dello scappamento impone, affinché le due palette dell'ancoretta abbraccino il corretto numero di denti , che lo sfasamento con cui sono fissati i due bracci sulla loro boccola sia di 51°

Nei foto qua sotto si vedono i componenti che dovrebbero essere assemblati con quella specifica.

Immagine

Il braccio più lungo ha già i fori delle viti e quelli della spina per un corretto posizionamento che elimini il gioco potenzialmente esistente fra le viti di bloccaggio di tutto il "blocco" ed i loro fori. Per inciso, detta spina ha un diametro di 0.9 mm.
Utilizzando il braccio lungo come sesta è stato semplice realizzare i fori sulla boccola.

Su una lastra di ottone di scarto ho praticato i fori per posizionare il braccio lungo e quindi con un goniometro ho tracciato una linea con un angolo di 51° <a>

Immagine

e qua sotto il risultato ( con una linea solo nella foto poco visibile ed evidenziata da una freccia) <a>

Immagine

Quindi tenendo bloccato il braccio corto esattamente con la sua linea mediana posizionata sulla linea tracciata ( quella dei 51°) ed utilizzandolo anche qui come sesta, ho praticato sulla lastra il foro piccolo.

Immagine

A questo punto è stato semplice posizionare i componenti per poter poi praticare i fori per le viti sul braccio corto utilizzando come sesta quelli del braccio lungo
I componenti assemblati <a>

Immagine

Per prima cosa ho praticato il foro per la spina <a>

Immagine

e dopo aver sistemato la spina, tutti gli altri , ottenendo... <a>

Immagine

Ho potuto quindi comporre il "blocco" collocando ciascun componente nella corretta posizione <a>

Immagine

per poter poi verificare che il valore di 51° fosse stato rispettato <a>

Immagine

Pensando a tutto il lavoro che ancora mi aspetta.... osservo con un pò di soddisfazione lo stato attuale dei componenti l'ancoretta <a>

Immagine

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » venerdì 1 agosto 2014, 8:36

Inizio la costruzione dei "controller" delle palette la cui funzione risulterà chiara quando tutto lo scappamento sarà assemblato.

Dopo un primo tentativo ( miseramente fallito <_<_ ) di tagliare il pezzo dal "pieno" ho deciso di realizzarlo assemblando i componenti e così inizio dal controller della paletta più lunga <a>

Immagine

dato che avevo già saldato con lo stagno una sua parte, per evitare che durante il riscaldamento essa si potesse staccare, lo bloccata in posto con del filo di rame <a>

Immagine

ed infine, questo il risultato finale del controller ( anche questo ovviamente "jewelled") assieme alla sua paletta <a>

Immagine

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » giovedì 7 agosto 2014, 7:39

Immagine

:-D

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3381
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: nuovo progetto

Messaggio da sobas66 » giovedì 7 agosto 2014, 22:28

carlo ha scritto:Immagine

:-D

Cordialità.
Carlo
Ancora..... >>||<< >>||<< :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » venerdì 8 agosto 2014, 6:58

...è solo l'inizio!!! $£"&&

Prima della fine dell'anno ne sono già prenotate un paio e chissà che nel mentre non ce ne scappi qualcun altra.... :lol: :lol:

Però il pensiero è sempre dentro al mio laboratorio... :lol:
E' la dura vita del pensionato.... >()< ...finché permane la salute... ""==""

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » venerdì 8 agosto 2014, 19:31

Daniele, non ho resistito e prima di partire ho fatto un ultimo salto al mio laboratorio :-D

Ho così terminato le palette ed i relativi controllers Questi qua sotto tutti i loro componenti <a>

Immagine

e questo come si presenta l'insieme al PRIMO montaggio quando ancora c'è da determinare la lunghezza di una paletta <a>

Immagine

Immagine

ma, come diceva il saggio Bartali.... "L'è tutto sbagliato, l'è tutto da rifare" !!acc"" :(((((:

Ed allora ho preso un pezzo di legno....pezzo di legno!!!! si fa per dire ( avevo trovato i due pezzi in un cantiere di demolizioni di navi.... e quindi potete immaginare quale sia la loro natura... [-_-] :lol: )

Immagine

ed ho incominciato a tornire dei pezzi sul mio fedelissimo Hardinge

Immagine

Avete un paio di settimane per individuare cosa.... :?: :?:

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 942
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: nuovo progetto

Messaggio da 1972merlino » sabato 9 agosto 2014, 5:30

Ciao Carlo ,che invidia...appena torno a casa ,andrò in vacanza pure io.

Se stai tornendo ,sicuro è qualcosa di circolare,spessori per la ruota dello scappamento?
albero del blocco del controller?
i rubini in legno <***>

Ciao e goditi le vacanze
l'invincibile non è quello che vince sempre ma quello che anche se perde non è vinto mai

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6479
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » sabato 9 agosto 2014, 19:48

contrordine compagni!
I più giovani non hanno potuto assaporare lo spirito garbato di Guareschi che si beffava della obbiedienza pronta, cieca ed assoluta dei comunisti del dopoguerra. :lol:

Semplicemente "guardando" il sottile asse, 1,2 mm ( ottenuto da un pezzo unico di acciaio da temprare) esso, si fa per dire, si piegava: troppo debole , ma la misura era obbligata con riferimento al diametro del foro dei più grandi rubini in mio possesso.

Mentre provvedevo a delle regolazioni e dopo aver appena sfiorato una paletta, il suo sottile asse si è piegato >2<£ ...ed ho pensato di sostituirli con qualcosa di più sostanzioso...ma era allora necessario rifare una boccola che prendesse il posto dei rubini.

Avevo così pensato al legno santo per le sue note proprietà lubrificanti ( da wikipedia: Il legno è durissimo ,come il legno di radica, e pesante (il suo peso specifico è superiore a due, e quindi non galleggia). È inoltre impregnato di una resina lubrificante.) , ma poi ho immaginato che un asse di un diametro troppo grande avrebbe potuto generare maggiori attriti per cui.... contrordine compagni! :lol: ho riconsiderato un asse da 1,2 mm.

Ho cosi utilizzato del blu pivot steel che ho filettato e saldato con castolin ad un supporto .

L'asse vecchio e quello più in alto, quello nuovo con il blu pivot steel, quello più in basso <a>

Immagine

A meno di azioni veramente maldestre i nuovi assi non dovrebbero più piegarsi.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
Francesco
Messaggi: 242
Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2012, 15:42
Località: ANAGNI (FR)

Re: nuovo progetto

Messaggio da Francesco » giovedì 14 agosto 2014, 8:14

Buongiorno Carlo,
ma l'orologio che stai costruendo ha lo scappamento non tra le due platine ma esternamente? :():
Semplice curiosità
Buone vacanze

Rispondi