Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » mercoledì 14 dicembre 2016, 19:12

Guido ha scritto: >>><<<
Ora dico una banalità, da noi in montagna anticamente si usavano fune e rinvii per recuperare il legname, le funi erano regolarmente ingrassate per mantenere fluidità di lavoro... non è che magari puo aiutare anche nel tuo caso?
Il cavetto ha una sua responsabilità, però prima di palesarla vorrei parlare dell'altro problema che mi affligge. Lo farò nel mio prossimo messaggio.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » giovedì 15 dicembre 2016, 10:14

come si vede chiaramente in questa foto copiata da un mio libro <a>

Immagine

L'orologio ha la regolazione della battuta effettuabile direttamente sull'astina della forchetta. Casualmente , senza ricordarmi di come fosse fatto l'originale, quando ho costruito il mio orologio anch'io ho previsto la stessa funzionalità.
Se ne deduce che l'orologio può essere messo in battuta facilmente .

La prima domanda che potrebbe nascere spontanea è perchè si dovrebbe mettere in battuta ( ricordiamolo: una perfetta distanza temporale fra ciascun "tic" e ciascun "tac" ) un orologio il cui pendolo riceve un impulso da una sola paletta dell'ancoretta ( l'altra, infatti, concorre solo a trattenere la ruota dello scappamento e non consegna nessuna quantità di energia al pendolo...ed appunto da qui il nome dello scappamento "coup perdu" ).

nella seconda parte del filmate, il rallentatore consente di vedere meglio l'evolversi degli eventi: <a>



Rimane il fatto che per ottimizzare, per rendere disponibile, la totale quantità di energia proveniente dall'impulso essa deve essere consegnata al pendolo quando quest'ultimo si trova al suo punto morto ( a metà dell'oscillazione)...se, ovviamente, consapevolmente si vuol lasciar perdere per un istante tutte le complicazioni derivanti da una analisi TROPPO approfondita delle risultanze dell' "errore dello scappamento" . Diamo per buona che l'impulso deve avvenire a metà dell'oscillazione ""=="" .

Allora la regolazione sulla forchetta potrebbe essere finalizzata allo scopo appena citato: si "sposta la posizione" del pendolo fino a quando l'impulso viene consegnato al pendolo quando esso è a metà della sua oscillazione ovvero quando il piolino della ruota dello scappamento avrà percorso distanze eguali sulle palette.Ovvero:
  • - da una parte ( paletta di impulso) percorso morto + piano di impulso
    - dall'altra ( paletta senza impulso) tutto il tratto del percorso morto.
Credo di poter dire che si è rivisto il concetto di battuta anche per questo tipo di orologio.

In un normale orologio , tanto per generalizzare uno di quelli appesi al muro, per mettere in battuta il suo scappamento, invece di ( sintetizzo) "spostare" il pendolo , si può anche far ruotare la cassa rispetto al punto in cui esso è agganciato al muro....ne consegue ....

....se l'autore del libro ha voluto mettere in evidenza la presenza di quattro piedini per livellare la posizione dell'orologio: <a>

Immagine

...è imperativo che questi piedini siano presenti?

Se qualcuno ha voglia di leggere queste note ed è arrivato fino a qua ><><>< , forse potrebbe essere interessato ad altre considerazioni che inserirò nel mio prossimo messaggio. :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » venerdì 16 dicembre 2016, 9:57

Vado avanti con i miei dubbi .

Se, quando il pendolo non si muove e quindi rimane in una posizione verticale (per effetto del suo peso ....purché esso sia tale da vincere il momento torcente imposto dalla massa dell'ancoretta attorno al suo asse , e quindi di riflesso tramite la forchetta sull'asta del pendolo) ...e se la paletta mobile dell'ancoretta si troverà in questa posizione <a>

Immagine

l'orologio, quando in moto, non dovrebbe essere in battuta ( per quanto ho scritto nel mio precedente messaggio) e quindi agendo sulla forchetta tramite una sua regolazione si potrebbero migliorare le cose fino a questo punto. <a>

Immagine

( anche se non appare dalla foto, il piolino si trova in corrispondenza della fessura fra le due palette)

....ma lo stesso risultato si potrebbe ottenere in questo modo ( con riferimento all'orologio appeso al muro del mio precedente messaggio) <a>

Immagine

ovvero agendo sui "quattro levelling screw feet".

Ed allora perchè la presenza di 2 regolazioni per ottenere lo stesso risultato?
___________________________________________________________________________

Dalle fotografie che ho a disposizione nel mio libro, non mi pare di vedere nessun contrappeso per equilibrare la consistente massa dell'ancoretta ed io ho provveduto a sistemare questa con risultati che all'apparenza sembrano essere buoni.

Immagine

per avere questa mattina, cercando nel web, il conforto della mia opinione sulla mia scelta di come anche altri la pensano alla mia stessa maniera : si veda il contrappeso, in questo caso, fissato sulla forchetta. <a>



Nel mio prossimo messaggio spiego perchè, a mio avviso, il cavetto ha delle responsabilità nel mancato funzionamento di questo orologio >>||<<

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3364
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da sobas66 » venerdì 16 dicembre 2016, 10:07

.... ""=="" ""=="" ""=="" ...i tutto quello che ho capito è che il tuo orologio fà solo tic (..il tac è il coup perdu) :lol: :lol:

Io, se fossi in te, farei una prova molto semplice, se la colpa è al sistema di ricarica, io "appenderei" l'orologio in modo da poter disporre di una certa riserva di energia del peso e poi sostituisci la corda con una più lunga e controlli se escludendo il sistema di ricarica automatica ogni minuto l'orologio funziona senza intoppi.

A questo punto saprai se il problema è sullo scappamento oppure è dal sistema di ricarica. :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 878
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da 1972merlino » venerdì 16 dicembre 2016, 12:38

Hai spessorato il piedino,se utilizzi 3 piedini
metti 2 regolazioni a vite e un punto fisso ,ottieni una regolazione in bolla o per quello che ti serve più efficace.

Avatar utente
Guido
Messaggi: 278
Iscritto il: mercoledì 17 febbraio 2016, 9:50
Località: Pellizzano, Val di Sole, Trentino

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da Guido » venerdì 16 dicembre 2016, 14:10

il sistema di ricarica è complesso, io ho dei dubbi piu su quello.
Non è che le regolazioni della paletta di impulso con il moto e l'urto si allentano quel tanto da creare anomalia?
:():
...piu imparo e piu mi accorgo di non sapere!
Guido

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1504
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da pendolum » venerdì 16 dicembre 2016, 18:54

Confesso che non ho seguito nel dettaglio la costruzione dell'orologio ""=="" e non mi sono soffermato molto sulle sue particolarità di funzionamento ""==""
Quindi faccio fatica a seguire le disamine di Carlo su questo problema. Anche perché, per sapere perché una cosa non funziona bisognerebbe prima sapere perché dovrebbe funzionare ""=="" ...

Comunque provo a fare qualche domanda, se non è inopportuna, su una possibile procedura diagnostica.

Quello che non ho capito è se l'orologio si ferma perché
  • 1) il pendolo non riceve l'impulso dallo scappamento (e quindi si ferma per mancanza di energia dovuta ad attriti o perdite di energia)
    2) o se si ferma c'è una "impuntatura" che ostacola il moto del treno o dello scappamento.
Nel caso
  • 1) mi pare di capire che in questo orologio l'organo motore che ne garantisce la marcia è il peso, mentre la molla ha solo la funzione di "remontoire" del peso. Se è così e se il pendolo si ferma per mancanza di energia possiamo assolvere la molla e tutto il meccanismo "remontoire", a meno che questo non blocchi la discesa del peso, nel qual caso saremmo

nel caso
  • 2) con la presenza di un inceppamento.
Probabilmente queste mie chiacchiere sono più di intralcio che altro, ma non riesco a dare suggerimenti, soprattutto senza poter osservare il momento in cui l'orologio si ferma e quello in cui viene fatto ripartire $£"&& ...

Comunque continuo a seguire... ""==""

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » venerdì 16 dicembre 2016, 19:06

postato in contemporanea con il messaggio di massimo che potrebbe trovare qua sotto alcune risposte ai suoi dubbi ""==""

Felicissimo che nonostante l'argomento sia alquanto complesso ed inconsueto, sia riuscito a suscitare l'interesse di molti... <><> :lol:
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
Guido ha scritto:il sistema di ricarica è complesso, io ho dei dubbi piu su quello.
Non è che le regolazioni della paletta di impulso con il moto e l'urto si allentano quel tanto da creare anomalia?
:():
carlo ha scritto:
Guido ha scritto: >>><<<
Ora dico una banalità, da noi in montagna anticamente si usavano fune e rinvii per recuperare il legname, le funi erano regolarmente ingrassate per mantenere fluidità di lavoro... non è che magari puo aiutare anche nel tuo caso?
Il cavetto ha una sua responsabilità, però prima di palesarla vorrei parlare dell'altro problema che mi affligge. Lo farò nel mio prossimo messaggio
In raccoglimento... :lol: ...stavo osservando il remointoir svolgere la sua funzione per cercare di individuare qualche indizio che mi aiutasse a capire i problemi di questo orologio.
L'arpione si stava allontanando dal piolino ed una volta abbandonatolo la sua ruota ha fatto un giro ed il peso di carica è salito... secondo tutti i crismi. [[]
Il ciclo si sarebbe dovuto ripetere dopo circa un minuto .

ed invece dopo 5 o 6 secondi...

Immagine

una serie di secchi e sordi rumori
e mi sono ritrovato in questa condizione ( la triste che ho da sempre lamentato >>||<< >>||<< ) <a>

Immagine

Cosa dovrebbe essere successo?
Quasi sicuramente i chiodi delle pulegge <a>

Immagine
  • ...,sotto l'effetto del peso del peso motore:
    - non sono riusciti a trattenere la corda
    - che è scivolata verso il basso
    - assieme al peso motore.

    - Contestualmente il suo contrappeso si è alzato
    - liberando tramite tutto il leverismo il piolino
    - ma scivolando sui chiodi la corda, il contrappeso non si abbassava
    - il treno della ricarica ( quello ospitato nella parte inferiore dell'orologio) avrebbe continuato a girare
    - se non fosse intervenuta la vite-freno a bloccare la ruota con il piolino e quindi tutto il treno.... °**° °**°
...e l'orologio si è fermato.... >>||<< >>||<<

DECISIONE IMMEDIATA >>||<< >>||<<
Sostituire il cavetto con una catena ( minuscola, tipo da bicicletta)....e mi sto dando da fare per procurarmela....vi terrò aggiornati :lol: :lol:

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1504
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da pendolum » venerdì 16 dicembre 2016, 20:50

oohhhh! Vedi che dovevi essere più presente in laboratorio? :lol: "L'occhio del padrone..."

Felice che si sia scoperto l'arcano.... <><>

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3364
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da sobas66 » venerdì 16 dicembre 2016, 21:45

La catena (minuscola tipo bicicletta ) quanto dovrebbe essere lunga?
Perchè dovrei aver qualcosa.... :(): ....sempre ricuperato da fotocopiatrici ""==""

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » sabato 17 dicembre 2016, 9:22

Ho incaricato un amico di acquistare a Torino quella con un passo da 4 mm. ( ci sarebbe anche da 3 mm ma è alquanto costosa). Forse al momento farei ancora in tempo a disdire l'ordinativo ""==""

Dovrebbe essere lunga circa 66 cm. Conoscendo il passo si potrebbero addirittura tagliare le pulegge che invece, al momento fanno parte dell'ordine.

PERALTRO...... :lol: :lol:
<a>




<a> :lol:



<a> :lol:




<a> :lol:




è con gran rincrescimento :lol: :lol: ( è un doppio sorriso!!) che devo confermare la validità dell'idea suggerita da un forumista (che sembra essersi dileguato ""=="" ) in quanto un amico mi ha mandato una foto dove appare chiaramente come una catena a pallini (tipo tappo da lavandino) sia stata utilizzata con successo nel passato da Vernevuil in in suo orologio per il remontoir in sostituzione di una corda.

Immagine

....nel mio orologio, la catena da cesso, proprio non la vorrei £$%&/ $£"&& :lol: :lol:

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3364
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da sobas66 » sabato 17 dicembre 2016, 21:05

Quella che ho in casa è lunga 52 cm con un passo di 4 e qualcosa.... ""=="" ....però ho sempre la catenella..... :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » domenica 18 dicembre 2016, 9:09

sobas66 ha scritto: >>><<< >>><<< passo di 4 e qualcosa.... ""=="" ....però ho sempre la catenella..... :-D
Ciao
prima provo con il mio prossimo acquisto...poi, seguendo un insuccesso e se dovessi essere preso da una "calico"... ooops "colica" ( l'effetto lassativo è sempre lo stesso :lol: ) mi appropinquerò al WC per depredare la catenella...... :lol: :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
Gia
Messaggi: 1039
Iscritto il: giovedì 28 settembre 2006, 21:03
Località: To

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da Gia » domenica 18 dicembre 2016, 10:13

carlo ha scritto:
sobas66 ha scritto: >>><<< >>><<< passo di 4 e qualcosa.... ""=="" ....però ho sempre la catenella..... :-D
Ciao
mi appropinquerò al WC per depredare la catenella...... :lol: :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
che ci starebbe bene ed è anche più elegante della catena a maglie normale
Saluti

Giuseppe

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6374
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio con scapp. coup perdu e remontoir (terminato)

Messaggio da carlo » domenica 18 dicembre 2016, 18:29

Gia ha scritto: >>><<< >>><<<
che ci starebbe bene ed è anche più elegante della catena a maglie normale
Nel mio libro sugli scheletrati ho trovato anche questo <a>

Immagine

Gia,...non mi sembra poi così male. $£"&&
Peraltro ""=="" sto cercando su internet come formare un anello con la catena con le palline ( quella da ces...lavandino :lol: ) ma non riesco a trovare nulla.
Qualche idea?

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi