orologio con scappamento detent e planetario (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: nuovo progetto

Messaggio da sobas66 » mercoledì 25 ottobre 2017, 21:30

Penso tu sia l'unico che ha la pazienza di farsi le lancette.... :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: nuovo progetto

Messaggio da carlo » giovedì 26 ottobre 2017, 8:39

Per loro buona fortuna gli hobbisti hanno del tempo da dedicare alle proprie passioni... [[] :lol: :lol:

Per i professionisti le cose sono completamente diverse. E non vorrei mai essere confuso con uno di essi se il loro lavoro appare essere quello che condividono sui vari forum di orologeria: talvolta capita di vedere cose da mettersi le mani nei capelli... <v<v< <v<v<

Cordialità. :lol: :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » giovedì 26 ottobre 2017, 19:40

Ho utilizzato una sesta per cercare di dare la forma corretta all'estremità sagomata a cerchio delle lancette tipo Breguet

La lancetta dei minuti <a>
IMG_3780.JPG
IMG_3780.JPG (266.5 KiB) Visto 1717 volte
e quella delle ore <a>
IMG_3781.JPG
IMG_3781.JPG (258.57 KiB) Visto 1717 volte
Limando con attenzione sia l'abbellimento dell'estremità che la parte che andrà inserta nella boccola di ottone che si vede al di fuori della tela smeriglio ho ottenuto questo risultato <a>

IMG_3782.JPG
IMG_3782.JPG (253.56 KiB) Visto 1717 volte

ed ecco come si presentano le due lancette dopo averle lucidate <a>
IMG_3784.JPG
IMG_3784.JPG (243.65 KiB) Visto 1717 volte

Devo ora tagliare le viti da sostituire alle viti di servizio con testa a croce.....e poi pensare al prossimo progetto.... :lol: :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

mariner

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da mariner » sabato 28 ottobre 2017, 17:02

carlo le lancette sono spettacolari ..................beato tu che sai farle
parlami della sesta che usi per la forma e anche della boccola ........... qualche notizia in piu' $£"&&
grazie per i tuoi segreti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » domenica 29 ottobre 2017, 8:23

..nessun segreto [[] ,...anzi, per me, la condivisione rappresenta un piacere , quello stesso che in molti, purtroppo, non riescono ad assaporare in quanto ostinatamente ermetici nel loro silenzio in questo forum... che reputo UNICO per quanto riguarda la realizzazione di lavori inerenti la pendoleria ... :lol: :lol:

Avevo ordinato, tanto tempo fa una scatola contenente una decina di spezzoni ( circa 50 mm. x 300 mm.) di lamierino di acciaio ( temperabile, ma non ricordo la sigla) rettificato con lo spessore che, da 2/10 di mm. andavano con step di 0,1 mm. fino ad 1 mm.

Come si può vedere dalle foto ( nel mio messaggio precedente) e dalle parti mancanti , il lamierino che generalmente uso per le lancette ha uno spessore di 0,4 mm.

Prima pratico i fori dopo aver tracciato i profili delle lancette; porto poi perfettamente circolare il foro con l'utilizzo di un alesatore pentagonale. Questo perchè , poi "toccare" le circonferenze dei fori, una volta che la lancetta è stata tagliata è virtualmente impossibile.
Ed anche perchè avendo una circonferenza precisa e quindi di"riferimento" si può sagomare quella esterna sulla base di quella accurata già a disposizione.

Con i fori, quindi, perfettamente sagomati procedo al taglio delle lancette utilizzando una lama da traforo per metallo # 1 o al massimo #2. Se si utilizzano lame più grandi è pressoché impossibile tagliare del lamierino così sottile ...per gli ovvi motivi.

Preparo successivamente un tampone di ottone che calzi perfettamente nel foro che intendo sagomare ed avente il diametro esterno desiderato.
Con una lima e con pazienza determino il profilo esterno dell'"anello" che sto creando. La fotografia è quella che ho già pubblicato precedentemente <a>
IMG_3781.JPG
IMG_3781.JPG (258.57 KiB) Visto 1679 volte
Per realizzare la bussola che sostiene la lancetta delle ore ( o eventualmente quella dei minuti e che dovrà avere un foro quadro....ma non è il caso di questo orologio in quanto detto foro è stato praticato sulla lancetta stessa) bisogna semplicemente eseguire un lavoro accurato di tornitura dovendosi rispettare misure molto precise in quanto sia la lancetta sulla bussola, sia la bussola sulla "cannone" della ruota della minuteria devono avere una interferenza che garantisca un accoppiamento ragionevolmente solido.

Se , come è successo a me ""=="" ""=="", si "sbaglia" il diametro interno della bussola (una questione di 1 o 2 centesimi di mm. ""=="" ), si può intervenire praticando un taglio longitudinale così da poter schiacciare l'estremità della bussola tanto da farle "far presa" sul cannone... :lol:

A disposizione se fossero necessari altri chiarimenti... :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

mariner

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da mariner » lunedì 30 ottobre 2017, 23:23

grazie molto esauriente
provero' a copiarti..............

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » mercoledì 8 novembre 2017, 8:51

...è durante i primi "momenti di vita" :lol: :lol: ...che è facile rilevare anomalie o dimenticanze... ""==""

Nella foto qua sotto <a>
IMG_3788.JPG
IMG_3788.JPG (284.75 KiB) Visto 1634 volte
ho evidenziato con il # 1 il fermo che ho costruito quando già pensavo di aver terminato la realizzazione di questo orologio : detto fermo serve ad evitare che, per una ragione qualunque, l'arresto (6) della ruota dello scappamento possa ribaltarsi verso SN lasciandola così libera di correre vorticosamente .

Il ristretto spazio in cui la leva dell'arresto può ora spostarsi è delimitato quindi del pernino 1 e dall'eccentrico 5 con il quale è registrabile la penetrazione dell'arpione dell'arresto (6) della RdS.

Limitato lo spostamento , come ho detto, nel nuovo spazio ridotto ed anche sotto l'azione del contrappeso ( visibile in corrispondenza del bordo inferiore della foto e fra due razze della RdS) c'è la certezza che l'arresto della RdS svolga il suo ruolo in tutta sicurezza.

Con il # 2 ho indicato invece l'arpione collocato sulla massa oscillante e che riceve l'impulso ( da consegnare al pendolo) da parte dei denti della RdS.

Ho rilevato , dopo attenta osservazione, l'importanza della posizione di detto arpione rispetto ai due denti 3 e 4 della RdS.
Essendo la posizione della massa oscillante ( e quindi del suo arpione) condizionata dalla forchetta che abbraccia l'asta del pendolo ho dovuto rendere regolabile l'inclinazione del braccio della forchetta ( una sorta di messa in battuta) .

Eliminata quindi l'asta, diciamo, fissa ho costruito una nuova forchetta regolabile in modo micrometrico per rendere la più efficace possibile la posizione dell'arpione fissato sulla massa oscillante rispetto ai denti della RdS. <a>
IMG_3787.JPG
IMG_3787.JPG (286.93 KiB) Visto 1634 volte
Continuo ora l'osservazione alla ricerca di altre "malefatte"... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » lunedì 13 novembre 2017, 19:17

L'orologio si comporta da discolo.... $£"&& ed ogni tanto si ferma.

Al momento no riesco a capirne la ragione anche perchè esso marcia per 2 o 3 ore ed in altre circostanze dopo non più di un paio di minuti si ferma >>aa>> .
E' una buona occasione per indagare e cercare di capire quale la ragione per cui, dopo che aveva funzionato per più di un paio di giorni e con la terra e la luna che compivano le loro rotazioni, si rifiuti ora di funzionare regolarmente .

Dalle mie parti hanno chiuso ( una volta erano tante) tutte le aziende che trattavano galvanicamente i metalli ed ora mi trovo con il quadrante da argentare e sembra che non ci sia più nessuno in grado di farlo (ripeto, almeno dalle mie parti).

Cercando su internet ho trovato questo prodotto
s-l500.jpg
s-l500.jpg (12.98 KiB) Visto 1610 volte
e le indicazioni dicono che dovrebbe bastare immergere il quadrante di ottone in questo liquido per vedere il colore "girare" verso l'argento...vi saprò dire... [-_-]

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlocor » martedì 14 novembre 2017, 12:12

A Brescia c'è un bravo argentiere che restaura per le chiese, lampadari, lampade, altari ecc. Se vuoi mi contatti e vediamo sul da farsi. Un saluto Carlocor

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » martedì 14 novembre 2017, 19:03

Carlocor, ti ringrazio per l'interessamento ma prima voglio provare con il prodotto che ho appena acquistato... $£"&&

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » giovedì 16 novembre 2017, 19:01

carlo ha scritto:
lunedì 13 novembre 2017, 19:17
L'orologio si comporta da discolo.... ed ogni tanto si ferma.
...non è l'orologio ad essere discolo... $£"&& ...sono io... ""=="" ""==""

Quando caricavo l'orologio solo per metà l'orologio funzionava regolarmente ( come ho avuto modo di dire).
Quando poi lo caricavo completamente, anche per verificare il buon funzionamento del limitatore di carica, l'orologio tendeva a fermarsi.

Avevo osservato una diminuzione dell'energia a disposizione sulla ruota dello scappamento, e quindi ho smontato l'orologio più volte alla ricerca di qualche attrito o qualche "sfregamento" reciproco di componenti che mi fosse sfuggito...ma non ho mai trovato niente di rilevante.... :():

Fino a quando ieri, mentre osservavo il funzionamento dell'orologio, mi è cascato l'occhio sulla catena che si era sovrapposta su quella già avvolta sul bariletto $$$
Avevo già avuto modo di osservare che le spire della catena sul bariletto ( quando l'orologio era completamente carico) erano molto prossime l'una all'altra, ma mai sovrapposte.

La mia deduzione ( non so quanto prossima alla verità) e stata che le maglie della catena, sfregando fra di loro quando si avvolgevano sulla superficie del bariletto creavano un ostacolo alla libera rotazione del bariletto stesso ( con una conseguente limitazione di cessione di energia da parte della molla di carica).

La foto qua sotto è stata scattata subito dopo aver rimosso la catena dalla spira sottostante, ma potrebbe apparire evidente come l'inclinazione complessiva della catena stessa non poteva che portare al malfunzionamento che ho appena lamentato.
IMG_3811.JPG
IMG_3811.JPG (286.43 KiB) Visto 1579 volte
La soluzione che ho immaginato è stata quella di spostare verso l'esterno il buco sul bariletto nel quale si aggancia l'uncino della catena ( e naturalmente tappare quello nella posizione errata).

Ho messo in prova l'orologio e domani vediamo.... [-_-]

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » sabato 18 novembre 2017, 8:22

<v<v< <v<v<
...non c'è verso.... $£"&&

Mi è parso di osservare che la causa prima dello stop dell'orologio risieda in una certa mancanza di energia a disposizione della ruota dello scappamento.
Mi sembra di capire che fintanto che l'oscillazione naturale perduri, la RdS parrebbe dare un impulso al pendolo...ma poi, mano a mano che l'oscillazione per via naturale decade ( e quindi l'impressione che ci sia stato un impulso è solo tale) l'orologio finisce con il fermarsi.

Ho provato a diminuire il peso della lente del pendolo, immaginando che per tenerlo in moto ci sarebbe voluto meno energia ( e questo contro i miei saldi convincimenti sulla validità del concetto di fattore di qualità (Q) del pendolo http://www.clockmaker.it/unpoditeo9.htm) ed in effetti l'orologio ha funzionato per un paio d'ore.

Incoraggiato da questo miglioramento ho diminuito di ulteriori 20 grammi il peso del piombo contenuto nel cilindro di ottone che forma il pendolo...con il risultato di veder fermare l'orologio nel giro di pochi minuti... :():

Ho rimesso il corpo di piombo iniziale nel cilindro del pendolo e come risultato ho solo ottenuto che il pendolo si fermasse nuovamente.

Spero che chi legge mi perdoni per questi miei sconsolanti resoconti, ma credo che lo scrivere di queste traversie mi aiuti a riflettere e magari mi aiuti anche ad individuare l'origine di tanta caparbietà in questo gran rifiuto ....ahhhh benedetto Celestino V...ma forse oggigiorno sarebbe meglio dire Benedetto XVI Celestino V.... :lol:

Oggi , novello Harrison Ford, rismonto nuovamente l'orologio alla ricerca della "svista perduta" .... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlocor » sabato 18 novembre 2017, 13:59

Hai provato a far girare il movimento senza ancorino, levette ecc. solo con la ruota di scappamento per vedere come si comporta. Perché se hai l'impressione che non ha spinta sufficente, anche lo scorrere dovrebbe cambiare tra una mezza carica e la carica piena. Non so se se mi sono spiegato bene. Perdono per il semplice suggerimento che probabilmente hai già fatto, ma sto bellezza deve andare. Un saluto Carlocor.

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » sabato 18 novembre 2017, 18:46

carlocor ha scritto:
sabato 18 novembre 2017, 13:59
Hai provato a far girare il movimento senza ancorino, levette ecc. solo con la ruota di scappamento per vedere come si comporta.
Carlocor, ti ringrazio per l'interesse con il quale segui i miei lavori.

Quando "lavoro" sulla massa oscillante per variarne le "dimensioni operative" inevitabilmente ( anche contro il mio volere) la RdS, che non è più trattenuta da niente, si mette a girare come un "missile" ...a testimonianza che energia lungo il treno non dovrebbe mancare....ma sappiamo che non è questa ( una rapida rotazione degli ingranaggi di un treno) la garanzia che quella energia ci sia.

Infatti piccole imperfezioni che potrebbero manifestarsi durante un normale funzionamento dell'orologio, quando il treno si ferma e riparte continuamente, nel caso sopra citato vengono "assorbite" dal vorticoso moto delle ruote.

Oggi non ho avuto tempo da dedicare ai miei orologi, ma conto presto di ....ritornare ala carica....e mi fa piacere sapere di poterlo fare sotto la vostra attenta e vigile osservazione.... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6502
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: orologio con scappamento detent e planetario

Messaggio da carlo » lunedì 20 novembre 2017, 19:07

Non so se l'intervento sarà risolutivo, ma ho trovato una cosa che certamente non andava bene.

L'asse del conoide strisciava contro la platina e la testimonianza di ciò era veramente evidente
IMG_3820.JPG
IMG_3820.JPG (272.15 KiB) Visto 1535 volte
Ho quindi "arrotondato" la battuta dell'asse del conoide ed ho riassemblato nuovamente tutto il movimento ( non ricordo quante volte l'abbia già fatto... $£"&& ) ; ho lasciato l'orologio funzionante e....domani spero di trovarlo tale... :lol: :lol:

Cordialità

Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi