Pendolo di Galileo

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Avatar utente
Gia
Messaggi: 1039
Iscritto il: giovedì 28 settembre 2006, 21:03
Località: To

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da Gia » giovedì 19 aprile 2018, 16:41

Vorrei postare altre immagini, ma pur essendo meno pesanti di quelle già postate, sui 60/80 Kb jpeg, e dimensioni 300 x 200, non vengono accettate; compare il segno del triangolo giallo.
Cosa fare?
Saluti

Giuseppe

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlo » giovedì 19 aprile 2018, 18:35

""=="" ""==""
non so cosa sia il triangolo giallo ! a me non è mai comparso!

Prova a spedire a me una immagina e vedo se sono capace a sistemare la cosa ""==""

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 881
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da 1972merlino » giovedì 19 aprile 2018, 19:12

È quello che capitava anche a me,
Usa un altro programma apri la stessa foto già ridotta e salvala nuovamente senza fare altro
È un problema di windows

Avatar utente
Gia
Messaggi: 1039
Iscritto il: giovedì 28 settembre 2006, 21:03
Località: To

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da Gia » giovedì 19 aprile 2018, 23:37

carlo ha scritto:
giovedì 19 aprile 2018, 18:35
""=="" ""==""
non so cosa sia il triangolo giallo ! a me non è mai comparso!

Prova a spedire a me una immagina e vedo se sono capace a sistemare la cosa ""==""

Cordialità.
Carlo
Compare questo:
galileo.jpg
galileo.jpg (59.28 KiB) Visto 696 volte
Saluti

Giuseppe

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlo » venerdì 20 aprile 2018, 8:30

Gia ha scritto:
giovedì 19 aprile 2018, 23:37
>>><<<

Compare questo:
...e quindi vuol dire che gli allegati riesci a spedirli! Sei sicuro che non vi siano errori nella sintassi del nome o dell'estensione nei file dove compare il triangolo giallo? Prova a spedirmi via email un allegato e vedo di capire quale sia il problema.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
ulisse53
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 17:48
Località: Provincia di Brescia
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da ulisse53 » venerdì 20 aprile 2018, 16:53

Lavoro iniziato. Ecco il video relativo alla costruzione della prima corona.

A presto...

Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlo » venerdì 20 aprile 2018, 18:25

certo che con quel pò pò di macchinario puoi fare tutto quello che vuoi.... :lol:

Ho visto i calcoli del numero dei giri dei vari assi e del loro senso di rotazione...e tutto dovrebbe essere OK [[]

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
ulisse53
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 17:48
Località: Provincia di Brescia
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da ulisse53 » venerdì 20 aprile 2018, 20:44

Penso spesso che quell'operaio della Beretta (perchè è lì che ho preso questa fresa negli anni 70) che usava questa fresa nel 1942,
mai avrebbe potuto immaginare come sarebbe diventata la sua macchina e a cosa sarebbe servita 76 anni dopo.

Devo dire che trasformarla in CNC è stato lungo e difficile ma mi ha permesso di imparare molte cose e, adesso, di avere la soddisfazione di fare questi lavori.

A presto...
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org

Avatar utente
ulisse53
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 17:48
Località: Provincia di Brescia
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da ulisse53 » domenica 22 aprile 2018, 8:43

Buona giornata a tutti,
ho un problema, anzi due, con il barilotto della molla che, come dicevo, è recuperato da un vecchio orologio timbra cartellini.
Mi sono accorto che l' albero che sporge maggiormente, e perciò serve per caricare la molla, è sinistro: ciòe per caricare deve essere ruotato in senso antiorario.
Inoltre la molla è estremamente robusta, direi troppo per il compito che deve assolvere. Serve applicare una forza enorme per caricarla.
Eccomi quindi a chiedere un vostro parere. Dovrei smontare il tutto, girare o sostituire l' alberino centrale e cambiare la molla con una più "umana"?
Come si fa a smontare e rimontare questa cosa senza farsi saltare in faccia molla, alberino e barilotto?

Allego alcune immagini che fanno capire le dimensioni in gioco.

Grazie per l'aiuto.
1.jpg
1.jpg (52.58 KiB) Visto 667 volte
3.jpg
3.jpg (65.42 KiB) Visto 667 volte
2.jpg
2.jpg (78.57 KiB) Visto 667 volte
1.jpg
1.jpg (52.58 KiB) Visto 667 volte
Allegati
4.JPG
4.JPG (63.08 KiB) Visto 667 volte
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlo » domenica 22 aprile 2018, 10:15

Immagino che la ruota che hai tagliato precedentemente andrà fissata su questo bariletto.

In effetti la molla di carica sembra avere dimensioni alquanto generose.
Mi trattengo dal suggerirti di utilizzare un altro bariletto ( eventualmente se vuoi te ne regalo uno io di dimensioni più ridotte) e provo a dire quello che faccio io in una situazione del genere per togliere la molla da dove è ubicata ( e naturalmente suppongo che tu non abbia un estrapade ).

E ovviamente vale sempre il fatto che non mi sento responsabile se, seguendo le modalità con le quali io opero, tu potresti incorrere in qualche guaio di qualunque natura. Se pensi di non poter riuscire, spediscimi il bariletto che ti tolgo io la molla.
  • - Per prima cosa mi metto un paio di guanti da lavoro di cuoio
    - Stringo il bariletto con la mano SN e serro nella mano DR una pinza
    - Con i becchi della pinza estraggo, con grande attenzione e cautela, la spirale più interna della molla fino a farla uscire completamente.
    - Con essa ovviamente incominceranno ad uscire, ma non completamente, anche altre spire vicine a quella più interna.
    - Ripongo la pinza e con le dita della mano SN oltre a trattenere il bariletto , cerco di trattenere ( anche se poi non si muovono) le spire esterne della molla in prossimità del cilindro di ottone
    - Sempre con immensa cautela con la mano DR "tiro" verso l'esterno la molla : la mano DR afferra sempre la molla molto vicino al bariletto in modo da poterne controllare la velocità di fuoriuscita ( che naturalmente deve essere lentissima)
    - Quindi: il bariletto è nella mano SN la Mano DR afferra la molla sempre in prossimità del bariletto e la molla già fuoriuscita penzola al di là della mano DR
    - Procedo così piano piano finché ho estratto tutta la molla.
Se hai dei dubbi, prima di procedere chiedi.

Quale è l'altezza della molla di carica: trovarne una di una dimensione così grande non dovrebbe essere facile. Era anche per questo che ti avevo suggerito di cambiare bariletto.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
ulisse53
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 17:48
Località: Provincia di Brescia
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da ulisse53 » domenica 22 aprile 2018, 10:58

Grazie Carlo,
ho prontamente eseguito il tuo consiglio con la variante che ho chiuso il barilotto nel mandrino del tornio e poi ho estratto la molla.
Tutto sommato è stato semplice e senza danni.
molla.jpg
molla.jpg (102.98 KiB) Visto 664 volte


Penso proprio di dover cambiare la molla con una più debole. Questa ha uno spessore di 7 decimi di mm ed è alta 35mm.
era intrisa di grasso e comunque caricarla comporta una forza enorme.

Ti ringrazio moltissimo per l'offerta di un bariletto più piccolo, ne approfitterò se proprio non riesco a riutilizzare questo
perchè ci ho già costruito sopra la ruota dentata (quella appunto del post precedente) e, mettendo un barilotto più piccolo dovrei rifare
l' attacco della corona etc. etc.

L'alberino centrale va rifatto perchè troppo corto.

Ora si tratta di capire:

1) che molla scegliere (più piccola di questa)
2) dimensione e lunghezza
3) dove trovarla

Grazie con cordialità
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org

Avatar utente
ulisse53
Messaggi: 87
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2016, 17:48
Località: Provincia di Brescia
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da ulisse53 » domenica 22 aprile 2018, 11:37

Ho trovato questo sito dove vendono molle a un prezzo che mi sembra onesto:

http://www.swissforniture.it/it/molle-e ... ndolo.html

ma quale scegliere in base al mio barilotto che ha come diam interno 90mm?

Grazie
Ulisse

Le mie costruzioni meccaniche nel campo dell' Astronomia.
Sito web: http://www.ulisse.bs.it
Osservatorio: http://www.osservatoriobassano.org

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 163
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlocor » domenica 22 aprile 2018, 20:55

Ciao Ulisse, credo che dovresti seguire il consiglio di Carlo di mettere un bariletto più piccolo , perché in commercio non ci sono nastri in acciaio da tagliare la misura in lunghezza che serve, ma le lunghezze sono predefinite. La regola dice che la molla scarica dovrebbe occupare un terzo del diametro interno del bariletto e non credo che la troverai. Un saluto Carlocor.

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da carlo » lunedì 23 aprile 2018, 7:44

L'ormai obsoleto ma sempre ottimo "Garuffa" suggerisce una formula per determinare la lunghezza di una molla di carica che andrà ospitata in un bariletto:

Lm = 0.349 D2/e

dove
Lm = Lunghezza molla
D = Diametro interno del bariletto
e = spessore della molla

Se si ipotizza per la molla del tuo orologio un bariletto di 90 mm. di diametro ed uno spessore di 0,4 mm , la sua lunghezza dovrebbe essere

Lm = 0,348 x 8100/0,40 = 7.047 mm ovvero circa 7 metri ><><><

A suo tempo Daniele aveva suggerito un sito dove acquistare nastri di acciaio ( http://www.sapuppo.it/index.php?page=sh ... ct_id=5218) ma non mi sembra che lì siano presenti nastri dall'altezza di 35 mm ( come sarebbe il tuo caso) . La misura più prossima sembra essere H. 30 mm. , spessore 0,50 mm. ...che non dovrebbe andare bene... $£"&&

Se si considera che hai tagliato la ruota ( che nelle tue intenzioni andrà fissata sul bariletto) alquanto spessa e probabilmente ( con tali dimensioni) in contrasto con l'estetica generale dell'orologio che intendi costruire ( sia ben chiaro, una valutazione tutta personale ""=="" ) forse dovresti prendere in considerazione la mia offerta iniziale... $£"&&

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3364
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Pendolo di Galileo

Messaggio da sobas66 » lunedì 23 aprile 2018, 8:42

Scusate se dico una cavolata ""=="" .....ma abbassare l'altezza del bariletto a 30 mm non dovrebbe essere così difficile visto anche il sistema di chiusura....così si risolvono 2 cose: si riduce il volume del bariletto e la molla ci stà a "pennello" :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Rispondi