Orologio da carrozza(?)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
radiofalcone
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2012, 20:40

Orologio da carrozza(?)

Messaggio da radiofalcone » sabato 21 aprile 2018, 20:11

Salute a tutti e buon sabato,
mi ripresento con un altro orologio problematico acquistato una settimana fa ad una fiera a Napoli (Fiera del baratto e dell'usato) dove non c'è niente da barattare ma tutto da comprare da venditori di professione :lol:
In ogni caso è scoppiato il colpo di fulmine con questo orologio che io penso di identificare come un cosiddetto "orologio da carrozza" cioè un grosso , fuori misura, orologio da tasca :
IMG_2215rid.JPG
IMG_2215rid.JPG (120.87 KiB) Visto 1563 volte
IMG_2216rid.JPG
IMG_2216rid.JPG (134.27 KiB) Visto 1563 volte
IMG_2217rid.JPG
IMG_2217rid.JPG (123.24 KiB) Visto 1563 volte
Per la verità mi è stato detto che l'orologio non era funzionante ma io ho verificato le molle e l'oscillazione del bilanciere e mi sembrava tutto a posto.
Il giorno dopo, ovviamente, senza attendere oltre [[] ho tolto la piattaforma del bilanciere, ho smontato il semplice movimento dotato di sveglia e per la verità ho avuto anche dei dubbi sull'autenticità :():
Ho lasciato il tutto a mollo per qualche ora, come faccio sempre, ho asciugato e rimontato speranzoso.
Ho anche smontato e lubrificato il bilanciere con scappamento a cilindro pulendo la ruota di scappamento ed il suo pignoncino.
Ho rimesso a posto sulla platina, ho caricato, niente! >>||<<
IMG_2228rid.JPG
IMG_2228rid.JPG (108.46 KiB) Visto 1563 volte
IMG_2244rid.JPG
IMG_2244rid.JPG (136.15 KiB) Visto 1563 volte
IMG_2274rid.JPG
IMG_2274rid.JPG (86.9 KiB) Visto 1563 volte
IMG_2276rid.JPG
IMG_2276rid.JPG (108.97 KiB) Visto 1563 volte
Prova e riprova ho notato che il bilanciere, pur oscillando a mano, sforzava un po' ,per cui ho allentato un po' la vitina che lo fissa alla piattaforma...e miracolo!
ha cominciato ad oscillare con regolarità. Ho posto un piccolo spessore ed ho riavvitato:
IMG_2275rid.JPG
IMG_2275rid.JPG (93.74 KiB) Visto 1563 volte
Dopo una mezza giornata di controllo ho però notato che l'orologio anticipava vistosamente : circa 5 min al giorno. Ovviamente ho agito sulla racchetta ma senza alcun risultato: anzi forzando troppo la racchetta verso il segno meno il bilanciere si ferma.
A questo punto la domanda da un milione di euro : cosa può essere ? Quali consigli mi date? Forse lo spessore andrebbe messo per tutta la zona dove poggia il bilanciere sulla piattaforma e non da un solo lato.
Grazie in anticipo a tutti per la pazienza e buona serata.
Enzo.

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3243
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da sobas66 » sabato 21 aprile 2018, 21:49

Sembra uno scappamento a cilindro..... [-_-]

E' possibile che l'oscillazione del bilanciere non sia sufficiente a mantenere l'orologio in marcia regolare...e quindi ci sia qualche attrito da qualche parte.....

Chiamarlo orologio da carrozza non mi sembra idoneo è più che altro una "insolita " sveglia

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 5899
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da carlo » domenica 22 aprile 2018, 9:09

Se è stato necessario mettere uno spessore , probabilmente il bilanciere non è quello originale in quanto il suo asse sembrerebbe essere troppo lungo.

E se non è originale il bilanciere la sua spirale potrebbe non essere quella adatta per quel movimento...

Cordialità.
carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

radiofalcone
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2012, 20:40

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da radiofalcone » domenica 22 aprile 2018, 20:28

carlo ha scritto:
domenica 22 aprile 2018, 9:09
Se è stato necessario mettere uno spessore , probabilmente il bilanciere non è quello originale in quanto il suo asse sembrerebbe essere troppo lungo.

E se non è originale il bilanciere la sua spirale potrebbe non essere quella adatta per quel movimento...

Cordialità.
carlo
sobas66 ha scritto:
sabato 21 aprile 2018, 21:49
Sembra uno scappamento a cilindro..... [-_-]

E' possibile che l'oscillazione del bilanciere non sia sufficiente a mantenere l'orologio in marcia regolare...e quindi ci sia qualche attrito da qualche parte.....

Chiamarlo orologio da carrozza non mi sembra idoneo è più che altro una "insolita " sveglia

Ciao
Sì certo mi rendo conto che tante potrebbero essere le cause ed è sempre difficile in questi casi porre una diagnosi.
Vedrò se il meccanismo marcia 7 giorni, almeno mi rendo conto della molla.
In ogni caso, oltre a mettere lo spessore sotto il bilanciere, ho notato la durezza di snodo della racchetta per cui bisogna fare forza per portarla tutta verso il simbolo "S".
Grazie a tutti.
Buona serata.
Enzo

carlocor
Messaggi: 135
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da carlocor » domenica 22 aprile 2018, 20:42

Quando dici "ho smontato il bilanciere eccc" hai smontato anche le contropietre? Se non lo hai fatto smontale e pulisci molto bene. Quando rimonti il bilanciere controlla il gioco in altezza, deve avere un piccolo gioco. Se non c'è, non mettere spessori sotto il ponte del bilanciere, lo devi ottenere mettendo piccolissimi spessori sotto la contropietra del blocchetto di scappamento. Per quanto riguarda la racchetta se la smonti e con un piccolo carbone tondo e carta a vetro allarga leggermente la stessa e vedrai che si ammorbidisce. Un saluto Carlocor

radiofalcone
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2012, 20:40

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da radiofalcone » lunedì 23 aprile 2018, 18:01

Quando dici "ho smontato il bilanciere eccc" hai smontato anche le contropietre? Se non lo hai fatto smontale e pulisci molto bene. Quando rimonti il bilanciere controlla il gioco in altezza, deve avere un piccolo gioco. Se non c'è, non mettere spessori sotto il ponte del bilanciere, lo devi ottenere mettendo piccolissimi spessori sotto la contropietra del blocchetto di scappamento. Per quanto riguarda la racchetta se la smonti e con un piccolo carbone tondo e carta a vetro allarga leggermente la stessa e vedrai che si ammorbidisce. Un saluto Carlocor
Ahimè non arrivo a tanto :(): Non saprei come smontare le "contropietre" anzi, per dirla tutta, non so cosa si intenda per contropietre... ho cercato un post per lo smontaggio di questi bilancieri su piattaforma, ma senza risultato.Nel mio intervento ho smontato la ruota di scappamento con il suo pignoncino ho ben pulito e oliato il rubino ho tolto il bilanciere e ho pulito. Però una cosa l'ho intuita : ho controllato, dopo di aver rimontato il bilanciere, il suo gioco e ho visto che non ne aveva per cui ho piazzato quel piccolo frammento di lamina sotto il ponte: è quello che ho saputo fare e che in ogni caso ha ridato vita al movimento che era del tutto fermo.
Purtroppo il movimento a bilanciere è molto più complesso e quello che ho notato ci vuole una mano ben ferma e le mie mani , che mi hanno egregiamente supportato per tutta la mia vita professionale, da qualche anno nei movimenti "fini" non sono più le stesse!
Se non riuscirò a farlo andare preciso mi toccherà rivolgermi ad un professionista.
Grazie e buona serata.
Enzo.

Avatar utente
diego
Messaggi: 61
Iscritto il: mercoledì 20 gennaio 2016, 18:38

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da diego » lunedì 23 aprile 2018, 19:32

Credo che Carlo sia stato il piu' esaustivo......, se il bilanciere completo di tubo e tamponi nn appartiene a questa piattaforma di scappamento, allora bisogna considerare oltre alla tolleranza tra le due pietre di controperno, anche il diametro del tubo e la sua incidenza con la ruota di scappamento a uncino, senza trascurare la tolleranza dei perni nei rubini e le condizioni dei rubini stessi (rubino lesionato).
E nn conosciamo nemmeno le condizioni della spirale, se e' giusta, se ben allineata sul bilanciere per essere perfettamente in battuta.
Potrei elencare tanti altri elementi che possono incidere sul suo regolare funzionamento, in definitiva se nn riesci ad ottenere di piu' nn spingerti oltre, se ci tieni a questo orologio cerca un onesto riparatore.
Questo e' il cure dell' orologio e pertanto complesso e delicato.
Ciao
Diego

radiofalcone
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2012, 20:40

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da radiofalcone » martedì 24 aprile 2018, 8:32

diego ha scritto:
lunedì 23 aprile 2018, 19:32
Credo che Carlo sia stato il piu' esaustivo......, se il bilanciere completo di tubo e tamponi nn appartiene a questa piattaforma di scappamento, allora bisogna considerare oltre alla tolleranza tra le due pietre di controperno, anche il diametro del tubo e la sua incidenza con la ruota di scappamento a uncino, senza trascurare la tolleranza dei perni nei rubini e le condizioni dei rubini stessi (rubino lesionato).
E nn conosciamo nemmeno le condizioni della spirale, se e' giusta, se ben allineata sul bilanciere per essere perfettamente in battuta.
Potrei elencare tanti altri elementi che possono incidere sul suo regolare funzionamento, in definitiva se nn riesci ad ottenere di piu' nn spingerti oltre, se ci tieni a questo orologio cerca un onesto riparatore.
Questo e' il cure dell' orologio e pertanto complesso e delicato.
Ciao
Diego
Eh, sì l'ho detto, penso anch'io che possa essere la soluzione più saggia.
Buona giornata.

Avatar utente
diego
Messaggi: 61
Iscritto il: mercoledì 20 gennaio 2016, 18:38

Re: Orologio da carrozza(?)

Messaggio da diego » martedì 24 aprile 2018, 8:45

||- grazie, buona giornata anche a te

Rispondi