Orologio da compagnia (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
Avatar utente
pietro48
Messaggi: 109
Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2018, 19:52

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pietro48 » venerdì 5 ottobre 2018, 16:40

Non ho parole .........Bello anzi bellissimo ><><><
Bravo......... anzi BRAVISSIMO <><>
La fatica e l'impegno che hai profuso ti hanno ripagato é il caso di dire "Che chi la ha dura la vince" (ovviamente mi riferisco alla tenacia >()<).
Un sincero e affettuosa abbraccio.
Pietro
Anche un orologio fermo dà l'ora giusta due volte al giorno.
La differenza fra la genialità e la stupidità e che la genialità ha dei limiti (albert Einstein).

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3364
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 » venerdì 5 ottobre 2018, 17:06

C'è un po' di soddisfazione anche da parte mia per quel poco che ti ho aiutato ""=="" :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1506
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pendolum » venerdì 5 ottobre 2018, 19:50

E anche questa volta Carlo ce l'ha fatta! <><> Un altro piccolo capolavoro per la sua ormai lunga produzione.

Direi che le particolarità di questa realizzazione con quadrante mobile potrebbero aprire la strada a Carlo per una nuova stagione di orologi.

Dopo i numerosi planetari forse ora è arrivato il momento degli orologi con automi... [[] Chissà se prima o poi...... <><> <><>

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 881
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da 1972merlino » venerdì 5 ottobre 2018, 20:04

Il peso a sbalzo del gruppo quadrante non grava sulle ruote che permettono di fare la rotazione?

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 163
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlocor » venerdì 5 ottobre 2018, 22:28

Complimenti per l'esecuzione di questo movimento "strano" e per la tenacia con cui hai portato avanti questo progetto. Ho due osservazioni da fare: la prima è il suono alla fine del movimento del quadrante. Se il martello fosse montato sulla leva n. 5 il suono avviene prima che il quadrante giri. la secondo è il fatto che il quadrante faccio solo pezzo di giro e non 180°. Un saluto Carlocor.

Avatar utente
toni
Messaggi: 979
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 12:07

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da toni » sabato 6 ottobre 2018, 8:14

mi associo al suggerimento di pendolum, prossima sfida orologio con automi!
buon lavoro :lol:
Toni

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » sabato 6 ottobre 2018, 8:43

Ho degli ospiti in casa e risponderò più tardi alle osservazioni che sono state avanzate.

Per il momento ho preparato un breve video nel quale TENTO di spiegare come avviene il movimento del quadrante. Dato che alcune azioni avvengono contemporaneamente è impossibile rappresentarle in un filmato (...a meno di non essere dei maghi nel "montaggio" degli spezzoni che lo compongono... ""=="" ).



Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » domenica 7 ottobre 2018, 9:18

carlocor ha scritto:
venerdì 5 ottobre 2018, 22:28
Ho due osservazioni da fare: la prima è il suono alla fine del movimento del quadrante. Se il martello fosse montato sulla leva n. 5 il suono avviene prima che il quadrante giri.
In effetti il martelletto è già montato sull'asse indicato con il #5.
Per fare suonare prima la campana, dovrei spostare il martelletto all'interno della campana stessa ma l'azione con cui il martelletto scontrerebbe la campana non sarebbe così energica come quella attuale in cui il ritorno del martelletto è coadiuvato anche dalla "molletta di ritorno" .

Non vedo una grande importanza nello scegliere fra scampanellio prima o dopo il movimento. Se lo scampanellio avvenisse prima, dovrei aspettare che il quadrante compia il suo movimento; se invece avviene dopo e se si è nel punto giusto, si può effettuare con immediatezza la lettura dell'ora. [[]
carlocor ha scritto:
venerdì 5 ottobre 2018, 22:28
la secondo è il fatto che il quadrante faccio solo pezzo di giro e non 180°. Un saluto Carlocor.
""=="" ""=="" mancano pochi gradi al completamento dei 180°.... ""=="" ""==""
Perché si compiano 180° basterebbe allungare il braccio collegato alla lunga "biella".... ma ci sarebbe il rischio che il quadrante vada a scontrare contro la parte più alta delle colonnine di sostegno del movimento.

Avrei dovuto prevedere una struttura del quadrante e dei suoi componenti ancora più prominente rispetto alla platina anteriore del movimento...ma a me sembra che le dimensioni attuali siano già abbastanza..."generose"... $£"&& :lol:
1972merlino ha scritto:
venerdì 5 ottobre 2018, 20:04
Il peso a sbalzo del gruppo quadrante non grava sulle ruote che permettono di fare la rotazione?
Direi di no! La struttura esterna del quadrante è sostenuta da due "mensole" alquanto robuste ( spessore 3 mm.) che si sono dimostrate più che adeguate a sostenere il peso della struttura del quadrante semovente.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » lunedì 8 ottobre 2018, 19:35

carlocor ha scritto:
venerdì 5 ottobre 2018, 22:28
la secondo è il fatto che il quadrante faccio solo pezzo di giro e non 180°. Un saluto Carlocor.
""=="" ""=="" mancano pochi gradi al completamento dei 180°.... ""=="" ""==""
Perché si compiano 180° basterebbe allungare il braccio collegato alla lunga "biella".... ma ci sarebbe il rischio che il quadrante vada a scontrare contro la parte più alta delle colonnine di sostegno del movimento.
>>><<<
La notte porta consiglio..."accorciare"!!! [[]

Peraltro mi è capitato di trovare l'orologio fermo ed ho investigato con lunghe osservazioni.

Ho notato che il piolino dell'ultima ruota del treno del movimento del quadrante non si ferma sempre nello stesso posto ed anzi cambia continuamente posizione.
E così capitava che la "schiena" dell'arresto, alzandosi, scontrava contro il piolino impedendo al treno di "partire". Ho rappresentato il piolino con un punto rosso indicato dalla freccia di SN.
IMG_4659a.jpg
IMG_4659a.jpg (227.21 KiB) Visto 685 volte
Ho risolto con immediatezza girando sottosopra l'arresto del piolino...
IMG_4721.JPG
IMG_4721.JPG (213.15 KiB) Visto 685 volte
Ed ora voglio vedere se trovo ancora fermo l'orologio... >>||<<

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » mercoledì 10 ottobre 2018, 8:54

>>||<< >>||<< >>||<<

>>||<< >>||<< >>||<<

ma vi sembra mai possibile?....
IMG_4726.JPG
IMG_4726.JPG (250.88 KiB) Visto 673 volte
Il piolino si è fermato esattamente sotto all'arresto >>||<<
...e così, l'arresto impossibilitato a salire, ha bloccato anche il movimento del braccio sollevato dalla ruota a corona (fissata sull'asse di centro) fermando l'orologio.... >>||<<

Ho ridotto il diametro del piolino ed ho formato l'estremità dell'arresto in modo tale per cui si crei un "invito" che ne faciliti l'uscita dal contatto con il piolino.

Oggi, quando torno in laboratorio...l'ardua sentenza.... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 163
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlocor » giovedì 11 ottobre 2018, 17:04

Credo che questa creazione passerà alla storia come la più tribulata, però passerà....... Un saluto Carlocor.

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » giovedì 11 ottobre 2018, 19:17

Hubert aveva previsto per il suo orologio una chiave di carica semplicemente enorme: dalla foto si può desumere che essa abbia una lunghezza pari alla metà circa dell'altezza dell'orologio ...che già di suo è bello alto.... ><><><
IMG_4728.JPG
IMG_4728.JPG (212.14 KiB) Visto 658 volte
Anche io , con la chiave di carica dei bariletti non "scherzo".... :lol:
IMG_4729.JPG
IMG_4729.JPG (253.01 KiB) Visto 658 volte
anche se sono stato costretto a fare gli elementi tanto lunghi per poter raggiungere i bariletti l'accesso agli assi dei quali è ostruito sul davanti da tutto il complesso del quadrante e dalla parte posteriore dalla lunga forchetta del pendolo.
Peraltro la funzionalità delle chiavi di carica sembra essere assicurata... %%$%%

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6381
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo » sabato 13 ottobre 2018, 9:04

Durante lo spostamento da una parte all'altra nel mio laboratorio, a causa degli inevitabili giochi fra i denti degli ingranaggi attorno ai quali gira tutto il "complesso" del quadrante, esso ballonzolava senza nessun controllo.

Ho pensato così di costruire una leva che obbligasse il quadrante a rimanere fermo quando lo intercettava.
Avrei preferito fissare detta leva in corrispondenza della colonnina più bassa del movimento , ma poi ho realizzato che non c'era lo spazio per infilare le dita per allentare la bussola godronata di bloccaggio <a>
IMG_4738a.jpg
IMG_4738a.jpg (292.75 KiB) Visto 645 volte
Ho anche costruito una piccola struttura per bloccare il pendolo durante il trasporto dell'orologio <a>
IMG_4739a.jpg
IMG_4739a.jpg (263.6 KiB) Visto 645 volte
Chissà ora se mi prende la voglia per completare le rifiniture che sarebbero indiscutibilmente necessarie... ""=="" ""=="" :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi