Orologio da compagnia (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

carlocor ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 9:57
Non so se riuscirò a spiegare bene quello che ho pensato che potrebbe succedere. Nel ruotare, le ruote che comandano le lancette, modificano l'ora stessa. Chissà cosa pensate della mia spiegazione. Un saluto Carlocor.
okok <><> <><>
sobas66 ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 14:43
carlocor ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 9:57
Non so se riuscirò a spiegare bene quello che ho pensato che potrebbe succedere. Nel ruotare, le ruote che comandano le lancette, modificano l'ora stessa. Chissà cosa pensate della mia spiegazione. Un saluto Carlocor.
Non credo.... ""==""

Per me ci vuole un altra ruota...... :(): ....altrimenti le lancette girano al contrario :lol: :lol:

Ciao
Controlla bene e ti renderai conto che le lancette girano correttamente.
Felicissimo che vi interessiate al problema. Questa sera entro nei dettagli.
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

IMG_4472a.jpg
IMG_4472a.jpg (133.4 KiB) Visto 586 volte
Come ha giustamente fatto osservare carlocor il nuovo "asse di centro" (quello che effettivamente porta le lancette) è sottoposto a 2 diverse azioni che ne generano il suo movimento.
  • - uno è quello che ho voluto intenzionalmente creare attraverso la trasmissione con 4 ruote dentate [ 2 a corona ( 1 e 4 ) bloccate sui loro assi e due libere di girare attorno ai loro assi (2 e 3)]
    - ma PURTROPPO anche quella supplementare che si genera con la rotazione del "sistema" quadrante attorno al suo asse fra la ruota dentata a corona 4 e la 3 libera di girare sul suo asse.
Se si immagina che la ruota libera di girare sul suo asse (3)venga tenuta ferma fra due dita, e si fa girare tutto il quadrante, la ruota a corona 4 ,che è solidale alle lancette, la muoverà ...e con essa le lancette >>||<<

Quindi, come ho detto, la ruota a corona 4 è soggetta a due diverse azioni che ne generano il movimento con il risultato che:
  • - durante la rotazione del quadrante in un senso il moto delle lancette verrà accelerato ( con la "somma" delle due azioni)
    - durante la rotazione del quadrante dall'altra parte il moto delle lancette verrà ritardato ( con la "sottrazione" delle due azioni)
e quindi l'orologio segnerà l'ora esatta solo 2 volte durante un'ora: ovvero quando il quadrante si trova in centro.... ?(&$ ...meglio non commentare.

Eppure una via di uscita ci deve essere se Sarton ha consegnato il suo orologio al Duca di Liegi: non credo che quest'ultimo si sarebbe accontentato di un orologio che ha un errore durante ciascuna mezz'ora di circa ( nel mio caso) di 9-10 minuti primi !!acc""

Assieme ad un amico sto cercando una soluzione ( ...avevo anche pensato a due ruote, quelle libere, 2 e 3 sagomate a forma di ellisse ma immagino che il calcolo della loro geometria per correggere l'errore sarebbe troppo complesso)....ma , nel contempo, è certamente gradito ogni vostro consiglio.

Lo stato attuale dell'orologio ( ...con il quadrante, che avevo"sbagliato" nelle dimensioni , per il precedente mio orologio ....non si getta via mai niente.... (^^) :lol: <a>
IMG_4475.JPG
IMG_4475.JPG (299.82 KiB) Visto 586 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

Ma il libro poi lo avevi trovato?

Perchè nell'unica foto trovata nel web al serie di ingranaggi di accoppiamento sono tre :(): :(): :():
web01_20.jpg
web01_20.jpg (273.93 KiB) Visto 575 volte
Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

sobas66 ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 21:34
Ma il libro poi lo avevi trovato?

Perchè nell'unica foto trovata nel web al serie di ingranaggi di accoppiamento sono tre :(): :(): :():

Ciao
Il libro l'ho acquistato e parla dei moltissimi orologi costruiti da Sarton; dell'orologio che interessa a noi ( in verità più di uno di quel tipo) non c'è nulla riguardante il lato costruttivo, ma solo alcune fotografie che , fra l'altro, non entrano nei dettagli che potrebbero essere di aiuto per capire completamente come è stato realizzato il movimento del quadrante.

Per quanto riguarda le ruote nella foto, se ti riferisci al "treno" che ho evidenziato con le frecce rosse, direi che sono 4
web01_20.jpg
web01_20.jpg (204.82 KiB) Visto 567 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

Mi sono espresso male ""=="" , sono d'accordo con te a riguardo delle 4 ruote che portano il movimento delle lancette, ma per la rotazione del movimento del quadrante il Sarton utilizza due serie di ingranaggi, uno sotto e uno sopra il quadrante stesso :(): :(): tu invece lo hai semplicemente fatto ruotare in un asse ""==""

Mi chiedo se era necessario "sprecare" 4 ingranaggi in quel posto.....

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

sobas66 ha scritto:
mercoledì 20 giugno 2018, 8:59
>>><<<
ma per la rotazione del movimento del quadrante il Sarton utilizza due serie di ingranaggi, uno sotto e uno sopra il quadrante stesso :(): :(): tu invece lo hai semplicemente fatto ruotare in un asse ""==""

Mi chiedo se era necessario "sprecare" 4 ingranaggi in quel posto.....
Ti confesso che non ho capito niente ...e forse potresti avere ragione...non so!
Ti spiacerebbe dettagliare: questo muove quest'altro che a sua volte muove altro ancora e quest'ultimo condiziona il movimento di ....

Abbiate pazienza con un vecchietto un pò ottuso... ""=="" ""==""

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

carlo.jpg
carlo.jpg (83.15 KiB) Visto 557 volte
Eccoti servito!
I numeri in bianco sono le ruote che trasportano il moto delle lancette...
Nell'orologio del Sarton la rotazione del quadrante è fatto da due serie di ingranaggi indicati dalle elissi rosse.....
mentre nel tuo hai usato un supporto fisso indicato con la righe rosse
Non sono convinto che questa differenza possa centrare qualcosa..... :(): ..però [-_-]

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

ahhhhh!!! Benedetto uomo.... :lol: :lol: .... che non legge con attenzione i miei messaggi. [[]
IMG_4430_picc.JPG
IMG_4430_picc.JPG (84.31 KiB) Visto 551 volte
  • - la ruota 1 ( che è solidale con l'asse di centro) fa ovviamente 1 giro in 1 ora
    - la ruota 1 ingrana con la 5 (solidale all'asse) e che quindi muove il disco 7 ( anch'esso solidale allo stesso asse )
    - Il disco 7 tramite una biella muove il disco 6 ( che non completerà il giro ma andrà avanti ed indietro)
    - tutto il corpo del quadrante si uniforma al movimento del disco 6 ( essendo solidale allo stesso asse)
Ora, in estrema sintesi come si può, anche, definire una coppia di ingranaggi? Una coppia di organi meccanici attraverso i quali e possibile trasferire il moto da un loro asse all'altro. Ma per ottenere quello scopo si possono adottare altri sistemi SOPRATUTTO se si vuole che l'asse condotto non abbia sempre lo stesso senso di rotazione, ma ne abbia uno alternato....come quello che desideriamo ottenere noi... e che io ho realizzato con quel sistema di , chiamiamole, "biella e manovella".

La mia biella e manovella sostituiscono le ruote dentate che tu hai evidenziato nell'ellisse e che, non dimentichiamolo, SEMBREREBBERO avere un senso di rotazione continuo non consentendo così ( visto che non abbiamo capito bene le cose) un moto "avanti e indietro" del quadrante.

Ci sarebbe anche da capire perché Sarton ha messo una coppia di ruote dentate ( quelle evidenziate da te con l'ellisse) una in alto ed una in basso rispetto all'insieme "meccanismo" del quadrante:
  • -) Garantire una adeguata energia per il movimento del quadrante?
    -) Oppure è nascosto non visibile chiaramente il sistema che consente al quadrante di andare avanti ed indietro?
Il mio amico mi ha suggerito di mettere un giunto cardanico doppio per il movimento della lancette, lasciando quindi questo moto indipendente da quello necessario per muovere alternativamente nei due sensi il quadrante. Gli ho fatto presente che, per una idea così blasfema, egli doveva solo da aspettarsi che Hubert Sarton uscisse dalla suo tomba per assestargli un bel uppercut alla mascella .... >()<

Continuiamo un pò tutti a pensare per risolvere l'enigma... :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

sobas66 ha scritto:
mercoledì 20 giugno 2018, 14:47
>>><<<
Non sono convinto che questa differenza possa centrare qualcosa..... :(): ..però [-_-]
Ciao
...già! ..però...c'è da chiarire le cose tra un sistema, chiamiamolo "fisso" ( quello che ho costruito io ""=="" ) ed uno che sembrerebbe "mobile" previsto da Hubert...c'è da studiarci sopra... :(): :():

Cordialità. :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

Era quello che intendevo dire......Benedetto uomo :lol: :lol:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Sollecitato dalle osservazioni di Daniele, ho creato un'altra soluzione che potrebbe avvicinarsi a quella della fotografia, con un asse "staccato" dall'altro : <a>
IMG_4479.JPG
IMG_4479.JPG (223.71 KiB) Visto 532 volte
...per arrivare peraltro alla conclusione che tutto il sistema da me immaginato è completamente sbagliato.

Che le ruote 2 e 3 siano libere di girare sul loro asse appare essere ininfluente. La sostanza delle cose è che le 4 ruote sono indissolubilmente connesse fra di loro...quando invece sarebbe necessario che quando il quadrante gira la ruota 4 non dovrebbe venire "mossa" dalla ruota 3 .

Salvo imprevisti direi quindi che il sistema delle 4 ruote CON IL QUADRANTE CHE GIRA non potrà mai essere funzionale al fine di mantenere una corretta lettura dell'ora.

Credo che sia quindi necessario dare una diversa "lettura-interpretazione" delle fotografie... ""=="" :():

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

..........Secondo me mi domanderei perchè il Sarton ha il sistema di biella manovella che proviene dal retro del movimento e non dall'ingranaggio delle lancette dove Carlo prende il moto per far ruotare il quadrante :(): :(): :():

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

sobas66 ha scritto:
venerdì 22 giugno 2018, 10:55
..........Secondo me mi domanderei perchè il Sarton ha il sistema di biella manovella che proviene dal retro del movimento e non dall'ingranaggio delle lancette dove Carlo prende il moto per far ruotare il quadrante :(): :(): :():
Ho imprestato il libro sul Sarton e quindi mi devo rifare unicamente alla foto che hai pubblicato tu: come deduci che il movimento viene dal di dietro?

Peraltro insisto sul concetto. La rotazione del quadrante e quindi della ruota 4 comporta che l'asse della lancetta ( condotto dalla ruota 4) sia soggetta a 2 azioni
  • a) una dovuta alla rotazione del treno (1-2-3-4) che termina con la ruota 4
    b) ed una ( CONTEMPORANEA ) dovuta alla rotazione della ruota 4 attorno alla ruota 3
Non mi sembra di vedere via di uscita da questo...a prescindere da qualunque parte arrivi l'energia per muovere il treno in questione.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlocor
Messaggi: 173
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlocor »

Ho guardato a fondo la fotografia della pendola e una cosa non capisco: la ruota 4, quella che porta il movimento alle lancette al quadrante, è imperniata a una barra che è fissata al supporto del quadrante che gira. Come è possibile questo. Un saluto Carlocor

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Scusami carlocor ma non capisco a quale fotografia ti riferisci: se a quella del'orologio di Sarton oppure ad una delle mie.

Peraltro se studi con pazienza il disegno ( quello colorato più sopra) potrebbe esserti chiaro come la lancetta possa girare mentre il quadrante gira a sua volta.

Come ho lamentato più volte , mentre la questione di portare il moto alla lancetta è facilmente risolvibile , dovrebbe risultare evidente il limite di poter trasportare il solo moto dell'asse di centro originale dell'orologio ( dalla ruota 1) alla ruota 4 senza che quest'ultima non subisca l'influenza della sua rotazione attorno alla ruota 3.

Non so se sono stato chiaro: quello che sto cercando di dire è che, mentre la rotazione della ruota 3 attorno al suo asse "porta" la GIUSTA quantità moto alla ruota 4 ( e quindi alle lancette) , quest'ultima fa parte del quadrante che gira attorno al suo asse e quindi CONTEMPORANEAMENTE al moto primario ( quello desiderato e voluto) essa è soggetta alla sua rotazione attorno all'asse della ruota 3 che quindi modifica il rapporto di trasmissione del treno 1-2-3-4 comportando un errore nella posizione delle lancette sul quadrante...ovvero... lettura dell'ora sbagliata!!!!

Un amico mi ha mandato l'indirizzo di una foto che potrebbe sciogliere dei dubbi mostrando alcuni particolari del meccanismo in questione ( purtroppo non tutti) ed attendo l'autorizzazione del Museo dove è ospitato l'orologio per poter pubblicare la foto nel forum.

Non fatevi nessun scrupolo nel chiedere lumi : siamo un pò tutti qui per cercare di risolvere l'intrigante ed interessantissimo problema.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi