Orologio da compagnia (terminato)

tutti gli argomenti pratici e teorici inerenti agli orologi a pendolo
Rispondi
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Mi considero fortunato nell'osservare che almeno 1 persona mi aiuti a capire.

Guardando il disegno <a>
sarton11a.jpg
sarton11a.jpg (120.86 KiB) Visto 612 volte
non riesco a capire cosa POTREBBE
  1. - quando la ruota R si sposta nella posizione R1
  2. - ed il braccio A si sposta nella posizione A1
  3. - indurre il braccio B che dovrebbe trovarsi nella posizione B1 a compiere un successivo spostamento di 45 °
...ma [-_-] , credo che ti sia sfuggito qualcosa [[] <a>
Snap_ruote.jpg
Snap_ruote.jpg (190.06 KiB) Visto 612 volte
Le ruote R sono fissate al braccio B tramite i pernini a b c d (che io nel disegno di sopra ho rappresentato con 4 punti rossi) e quindi non ci può essere movimento relativo fra i due componenti.

Come ho già avuto modo di dire, bisognerebbe riuscire a capire con certezza cosa si muove e cosa sta "fermo"..... [[]

Peraltro, ringrazio Daniele per il suo intervento. :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

Ormai è una battaglia fra noi due...... >()<

Quasi, quasi mi avevi convinto che avevi ragione.....ma poi ...... ho provato a costruire un qualcosa di simile con quello che avevo quì in laboratorio del lavoro..... ""=="" ( in pausa pranzo) :-D

Ecco quello che ne è venuto fuori..... ""==""
sarton.jpg
sarton.jpg (47.24 KiB) Visto 600 volte
Supponendo che la parte in alluminio è il movimento ed è solidale ad un ingranaggio, i due ingranaggi sono fissati tramite due viti al centro in una piastrina di ferro, all'altro ingranaggio è fissato sempre tramite una vite un pezzo di plastica a L che simula il quadrante.....

Adesso ti ho fatto anche un video dove si vede che ruotando la piastrina di ferro con un angolo di 90° il "quadrante" ruota di 180°



Spero adesso di essermi fatto capire °**° °**° °**°

Ciao

nota di carlo : per rendere visibile il filmato. l'ho caricato io su you tube. Spero che la cosa sia accettabile per daniele.
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
pietro48
Messaggi: 185
Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2018, 19:52

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pietro48 »

Forse siamo rimasti 2 e 1/2 (sono la metà visto che il mio apporto è stato teorico e fino ad ora dall'esterno).
Cosa si muove e cosa sta fermo, tento di dare la mia opinione suffragata da una lunga visione delle foto (non allego foto con descrizione in attesa delle necessarie autorizzazioni del museo olandese).
- Le due ruote in basso- Una è fissata al movimento e l'altra è fissata al quadrante ma libera di girare sul suo asse(dalla foto se vede chiaramente quanto sia largo il collare della ruota rispetto all'asse).
-sulle due ruote centrali- no comment.
Le due superiori - sono come le due inferiori, con la differenza che nella ruota libera fissata al quadrante, l'asse rotondo attraversa la ruota per divenire quadrato nella parte superiore che si aggancia con la spinetta alla staffa (quindi l'asse trascina la staffa ecc....).
Come già discusso con Carlo ho in vago sospetto che il sistema di staffe e leve, nella parte superiore delle ruote, sia direttamente coinvolto nella rotazione del quadrante ( anche perchè dalla descrizione sembra che il quadrante si muove a scatti assumendo quattro posizioni, come già descritto in un mio precedente messaggio).
In attesa di potere mostrare foto con evidenziato quanto da me asserito, non posso che augurarmi che qualcuno riesca a svelare l'arcano.

pietro

p.s. Non vorrei che stiamo ragionando di come possa girare il quadrante in modo lineare, basandoci su un sistema che il Sarton a concepito a scatti $£"&& .
Anche un orologio fermo dà l'ora giusta due volte al giorno.
La differenza fra la genialità e la stupidità e che la genialità ha dei limiti (albert Einstein).

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Non riuscivo a far partire il filmato e l'ho scaricato : sono quindi riuscito a vederlo.

Credo che ci sia da capire bene quel tipo di comportamento anche se rimarebbe aperto il problema del supplemento di rotazione fra la ruota 3 e la 4...ma a quello potremmo forse arrivarci poi... [[]

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Con la penuria di partecipanti, anche 1/2 è graditissimo.... <><> <><>
pietro48 ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 19:41
>>><<< opinione suffragata da una lunga visione delle foto (non allego foto con descrizione in attesa delle necessarie autorizzazioni del museo olandese).
- Le due ruote in basso- Una è fissata al movimento e l'altra è fissata al quadrante ma libera di girare sul suo asse(dalla foto se vede chiaramente quanto sia largo il collare della ruota rispetto all'asse).
Non credo che possa girare sul suo asse in quanto ci sono due pernetti che la bloccano alla staffa del quadrante: al limite è l'asse che è libero di girare su se stesso trascinando quindi la ruota.
pietro48 ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 19:41
Le due superiori - sono come le due inferiori, con la differenza che nella ruota libera fissata al quadrante, l'asse rotondo attraversa la ruota per divenire quadrato nella parte superiore che si aggancia con la spinetta alla staffa (quindi l'asse trascina la staffa ecc....).
anche questa non è "libera" ma è fissata
pietro48 ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 19:41
Come già discusso con Carlo ho in vago sospetto che il sistema di staffe e leve, nella parte superiore delle ruote, sia direttamente coinvolto nella rotazione del quadrante ( anche perchè dalla descrizione sembra che il quadrante si muove a scatti assumendo quattro posizioni, come già descritto in un mio precedente messaggio).
Pienamente d'accordo
pietro48 ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 19:41
p.s. Non vorrei che stiamo ragionando di come possa girare il quadrante in modo lineare, basandoci su un sistema che il Sarton a concepito a scatti $£"&& .
Credo che si muova in modo lineare fino a che raggiunga una delle 4 o 5 posizioni dove si dovrebbe fermare per un certo periodo.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3439
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da sobas66 »

carlo ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 19:42

Credo che ci sia da capire bene quel tipo di comportamento anche se rimarebbe aperto il problema del supplemento di rotazione fra la ruota 3 e la 4...ma a quello potremmo forse arrivarci poi... [[]

Cordialità.
Carlo
...cosa intendi per supplemento di rotazione ><><><

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

sobas66 ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 21:56
...cosa intendi per supplemento di rotazione ><><><
Ciao
Provo a fare un piccolo riassunto :
  • L'orologio che ho costruito io, inizialmente aveva il quadrante che si muoveva perfettamente per un angolo di circa 150° ( volendo, si poteva variare il valore di questa angolazione);
  • il sistema per ottenere la rotazione che avevo immaginato io era innovativo e differente da quello adottato da Sarton nel suo orologio.
  • Il problema che si era manifestato riguardava il supplemento di movimento della lancetta dei minuti ( "fissata" sualla ruota 4 ) che era soggetta a 2 azioni che la ponevano in rotazione:
    • per effetto del movimento imposto dal treno 1-2-3-4
    • per effetto del movimento del quadrante attorno alla ruota 3
  • questo movimento "supplementare si creava e si annullava nell'arco di 1 ora ( il tempo necessario al quadrante per andare "avanti ed indietro"
  • Se non fosse stato per questo movimento "supplementare" ,la costruzione del mio orologio poteva considerarsi terminata.
Quello che mi chiedo ora io è : con il sistema di rotazione del quadrante che Daniele ha ben evidenziato nel filmato ( e di cui ancora mi sfugge qualcosa) il movimento "supplementare" continua ad essere presente....io direi di sì.

Ripropongo il disegno per una più facile individuazione degli elementi ai quali mi riferisco
IMG_4480.JPG
IMG_4480.JPG (217.42 KiB) Visto 582 volte
Si supponga che:
  • la ruota 1 sia impedita a ruotare
  • il treno 1-2-3-4 non si muove e quindi la lancetta fissata sulla ruota 4 rimane ferma
  • in questa condizione ( treno 1-2-3-4 fermo) diamo un movimento alla ruota 5 che andrà avanti ed indietro per effetto del sistema "biella -manovella"
  • contrariamente al disegno, ora sappiamo che la ruota 5 è fissata sulla staffa del quadrante
  • per cui quando la ruota 5 gira, essa muove il quadrante
  • ne deriva che la ruota 4 gira attorno alla 3 ( che è ferma) e la lancetta dei minuti si muoverà avanti ed indietro ( fino a che dura il moto della 5) per un arco proporzionale a quello dell'angolo di rotazione del quadrante
Questo è quello che io chiamo "moto supplementare" il cui effetto sulla lettura dell'ora si genera e si annulla nell'arco ( chiamiamola) dell'andata e ritorno del quadrante..... e che avviene ANCHE quando la ruota 1 è libera di girare e muovere il treno 1-2-3-4 : la lancetta dei minuti è soggetta a due azioni che, contemporaneamente ed in modo diverso, la muovono.

La lancetta dovrebbe essere soggetta solo al movimento che le deriva dall'azione del treno 1-2-3-4 e quindi bisognerebbe poter annullare quella derivante dalla rotazione della ruota 4 attorno alla 3 che , orrore e raccapriccio :lol: , si svolge in due direzioni diverse, l'una opposta all'altra.

Come ha fatto Sarton a risolvere questo problema?

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pietro48
Messaggi: 185
Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2018, 19:52

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pietro48 »

Carlo.......
purtroppo non riesco a farmi capire a parole $£"&& $£"&& $£"&& .
Quando potremo pubblicare le foto vedrò di allegarle con le appropriate indicazioni.
Pietro

p.s. pls mi puoi spiegare >>><<< nella tua risposta?
Anche un orologio fermo dà l'ora giusta due volte al giorno.
La differenza fra la genialità e la stupidità e che la genialità ha dei limiti (albert Einstein).

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Pietro, domani pubblico un disegno che dovrebbe rispettare la configurazione degli ingranaggi come rappresentati nelle foto del museo: con quelli dovresti poter spiegare bene le tue valutazioni.

Quando si cita un messaggio ( il tasto con le due '') viene trascritto tutto.
Io lascio solo la parte a cui faccio riferimento ed elimino tutto il resto . Peraltro informo i lettori che ho tagliato parte del messaggio con quel simbolo ( >>><<< ) che puoi vedere fra le emoticon : tutto qua.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Allego il disegno nella speranza che sia utile a Pietro per spiegare le sue considerazioni
IMG_4497.JPG
IMG_4497.JPG (226.13 KiB) Visto 552 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pietro48
Messaggi: 185
Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2018, 19:52

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pietro48 »

Grazie Carlo per la risposta inerente il simbolo >>><<< ( $$$ ).
Sto tentando invano di inserire il tuo disegno con i mie rilievi, ma non ci riesco.
L'immagine è di pixel 700x498 e di 81,3 Kb ma quando tento di inserirla come allegato al messaggio mi da il seguente errore:
"L’immagine proposta è larga 4416 pixel ed alta 3312 pixel". Come mai " ??????????
Saluti pietro
Anche un orologio fermo dà l'ora giusta due volte al giorno.
La differenza fra la genialità e la stupidità e che la genialità ha dei limiti (albert Einstein).

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Pietro, prova a spedire a me la foto che vedo il da farsi.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pietro48
Messaggi: 185
Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2018, 19:52

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pietro48 »

IMG_4498aa.JPG
IMG_4498aa.JPG (81.31 KiB) Visto 526 volte
Con riferimento alla foto allegata, ho due considerazioni:
- Mi sembra che la ruota (1) sia condotta dall’albero A, infatti detto albero nel punto B sembra essere quadrato.
- L’albero A è sicuramente quadrato nel punto C e quindi conduce o è condotto dal sistema di leve (ellisse blu), che vanno verso il movimento D.
Potrebbe il sistema di leve compensare il movimento anomalo del quadrante?
Forse avevi ragione, conviene dimenticare il Sarton e percorrere la via che ti suggerisce il tuo intuito.

Pietro
Anche un orologio fermo dà l'ora giusta due volte al giorno.
La differenza fra la genialità e la stupidità e che la genialità ha dei limiti (albert Einstein).

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6741
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da carlo »

Sono perfettamente d'accordo con quanto hai scritto.

Un amico mi ha suggerito di considerare di far ruotare la ruota 1 invece che in una ora , in 1 minuto: sto cercando di capire se si potrebbero avere dei benefici.... :(): [-_-]

Cordialità.
Carlo

Ho pubblicato la foto del disegno nel tuo ultimo messaggio senza nessunissima difficoltà: hai seguito le istruzioni : viewtopic.php?f=2&t=2518. Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
pendolum
Messaggi: 1521
Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 20:47
Località: Roma

Re: Orologio da compagnia

Messaggio da pendolum »

Scusate se butto lì qualcosa senza aver approfondito o ragionato sulle diverse problematiche che avete esposto.
Ma questo video lo avete visto?

Rispondi