Datare nuovi acquisti

qualche indicazione per risalire all'anno di fabbricazione di un orologio
Rispondi
allegro1100
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2012, 13:39

Datare nuovi acquisti

Messaggio da allegro1100 » lunedì 31 agosto 2015, 12:26

Buongiorno a tutti,
torno su questo forum dopo parecchio tempo per chiedere un parere sui miei nuovi acquisti.
Era parecchio tempo che desideravo un orologio da camino, e capitando a Danzica per la fiera di San Domenico ho trovato un antiquario che si occupava esclusivamente di orologi a pendolo. I prezzi erano ragionevoli, cosi' non ho resistito e ne ho comprati due ""==""

Il primo e' uno Junghans:
P11.jpg
P11.jpg (108.48 KiB) Visto 960 volte
(quelli sul vetro sono riflessi, mi scuso per la scarsa qualita' delle foto)
P12.jpg
P12.jpg (112.26 KiB) Visto 960 volte
Il movimento riporta, incisi, i seguenti codici:
187/35
83
Junghans
W278
40 12
A parte la corrosione che si nota, funziona perfettamente.

Il secondo dovrebbe essere un Kienzle:
P21.jpg
P21.jpg (102.81 KiB) Visto 960 volte
P22.jpg
P22.jpg (101.16 KiB) Visto 960 volte
P23.jpg
P23.jpg (111.42 KiB) Visto 960 volte
Non ho trovato codici sul movimento, solo un 62/526/4 sulla cassa.
Anch'esso funziona perfettamente.

Ho infine girato un po' per antiquari e sono riuscito a trovare un pendolo da muro simile a quello che avevo comprato in Danimarca, che piace molto a mio padre, e conto di regalarglielo: un Kieninger.
P31.jpg
P31.jpg (113.82 KiB) Visto 960 volte
P32.jpg
P32.jpg (135.39 KiB) Visto 960 volte
Qui c'e' un seriale, 142996, e un 52cm che immagino sia la lunghezza dell'asta.
Purtroppo nel viaggio dalla Polonia all'Italia una delle aste della suoneria si e' spezzata (stupidamente non ho pensato a bloccarle) e il mio orologiaio di fiducia sta cercando il ricambio (dalla foto si nota la mancanza); non riuscendo, provero' a saldarla.

Opinioni? A che anno secondo voi si possono far risalire?
Grazie e un saluto,

Andrea.

Avatar utente
guidomaria
Messaggi: 985
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da guidomaria » lunedì 31 agosto 2015, 17:14

Ilterzo è molto recente a giudicare anche del meccanismo .... direi anni 60.

I primi due potrebbero andare dalla fine delgi anni 30 alla fine degli anni 50 ... mi riferisco allo stile

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 5799
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da carlo » martedì 1 settembre 2015, 7:41

Concordo con quanto detto da Guido.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3190
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da sobas66 » martedì 1 settembre 2015, 22:59

Lo junghans è stato assemblato nel dicembre del 1940 a Wurttemberg :-D
Il Kienzle siamo lì intorno agli anni 40/50
La pendola è sicuramente post anni 60 [[]

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
guidomaria
Messaggi: 985
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:10
Località: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da guidomaria » mercoledì 2 settembre 2015, 0:01

Diafolo di un Daniele ..... era il codice 40 12 eh? sotto il nostro naso :-D

allegro1100
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2012, 13:39

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da allegro1100 » mercoledì 2 settembre 2015, 18:30

Grazie a tutti, in effetti avevo letto un thread, che ora non riesco piu' a ritrovare, in cui si decodificavano i codici junghans ma la questione data mi lasciava qualche dubbio. Una datazione intorno agli anni '40 delle due pendole da camino mi pareva ragionevole, ma non mi intendo di orologi e qui ho trovato tanta passione e competenza. Un'ulteriore domanda sul kienzle, se posso: quella ruota dentata nera che si vede in primo piano e che fa parte della suoneria, non ne sono riuscito a comprendere la funzione; in altri meccanismi simili non e' presente. Da ultimo la questione economica: i 35 euro per esemplare vi paiono adeguati? La terza pendola invece so di averla pagata "tanto", 60 euro, ma mi serviva :wink:
Commento di mia moglie: "chissa' quante ne hanno viste questi orologi", e mi sento di condividere.
Saluti e ancora grazie!

Andrea.

P.S. ho appena visitato un museo bellissimo di orologi antichi da torre/campanile, molto interessante anche perche' i meccanismi erano in movimento.

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3190
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da sobas66 » mercoledì 2 settembre 2015, 21:30

Si tratta della ruota della suoneria..quella che fà muovere i martelletti, normalmente è montata all'interno delle platine, per questo non si vede.
In questo modello hanno scelto di inserirla all'esterno [-_-] .

Li hai pagati poco....stai sereno [[]

P.S.la mostra degli orologi dov'era? (^^)

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

allegro1100
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2012, 13:39

Re: Datare nuovi acquisti

Messaggio da allegro1100 » giovedì 3 settembre 2015, 10:38

Ora non vorrei andare OT, nel caso ditemi che mi sposto nella sezione adatta, ma il museo si trova a Danzica, all'interno della torre campanaria (anch'essa interamente visitabile) della chiesa di Santa Caterina:

http://www.mhmg.gda.pl/oddzial/15/tower-clock-museum

Contrariamente a quanto dice il sito, la torre e' stata riaperta al pubblico e la collezione restaurata a dovere.

Ho trovato su youtube alcuni video di meccanismi (ma ce ne sono molti altri in esposizione):




(particolare lo scappamento, ho fatto un video piu' ravvicinato)





Se vi capita di passarci non potete mancare.
Ciao,

Andrea.

Rispondi