...partendo da una parigina

descrizioni della realizzazione dei propri orologi
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » lunedì 19 febbraio 2018, 19:51

Facendo qualche prova per verificare il funzionamento della parte "tempo" mi è parso di rilevare che il pendolo rappresentato nella foto qua sotto fosse troppo pesante <a>
IMG_4135.JPG
IMG_4135.JPG (252.87 KiB) Visto 1301 volte
Ho così deciso di costruirne uno nuovo .
Il primo pensiero è stato quello di prevedere che la lente non potesse girare su se stessa e quindi fosse previsto il solito quadro che impedisce quel movimento.
Ho nei miei cassetti da più di una ventina d'anni due pezzetti di tubo "quadro" della misura tale per cui il più piccolo (2,5 mm di lato) scorre dentro al più grosso (1/8" di lato) (^^) ... si possono vedere nella foto qua sopra.... :lol: :lol:

In un mozzicone di tubo di ottone ho praticato 2 scanalatura quadre, vi ho sistemato il tubo quadro più grosso e l'ho saldato con il castolin <a>
IMG_4137.JPG
IMG_4137.JPG (252.4 KiB) Visto 1301 volte
Ho serrato il tutto in una pinza a tazza del Schaublin 70 ed ho eliminato le eccedenze di materiale <a>
IMG_4138.JPG
IMG_4138.JPG (297.83 KiB) Visto 1301 volte
Ho quindi saldato con dello stagno un coperchietto e , nuovamente, nella pinza a tazza ho rifinito il questa estremità <a>
IMG_4142.JPG
IMG_4142.JPG (294.01 KiB) Visto 1301 volte
Con un "ferro" da taglio, ho poi tagliato la porzione di tubo che costituirà la lente <a>
IMG_4143.JPG
IMG_4143.JPG (297.21 KiB) Visto 1301 volte
continua

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » martedì 20 febbraio 2018, 8:20

Procedendo nella costruzione della lente, ho saldato sulla parte appena tagliata sul "70" , l'altra faccia <a>
IMG_4145.JPG
IMG_4145.JPG (252.51 KiB) Visto 1294 volte
Ho prima eliminato l'eccedenza del materiale ( una lastra di ottone dello spessore di 0.4 mm.) con un seghetto da traforo per metallo e quindi nuovamente sul tornio ho portato tutto a misura.

Con una lima quadra ho eliminato tutto le sbavature
IMG_4146.JPG
IMG_4146.JPG (236.24 KiB) Visto 1294 volte
ed infine ho verificato che il tubo quadro piccolo scorresse liberamente dentro al tubo quadro più grosso <a>
IMG_4147.JPG
IMG_4147.JPG (235.02 KiB) Visto 1294 volte
I componenti del nuovo pendolo sono tutti ora pronti per essere assemblati <a>
IMG_4148.JPG
IMG_4148.JPG (286.31 KiB) Visto 1294 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » martedì 20 febbraio 2018, 18:57

Ho completato il pendolo
IMG_4149.JPG
IMG_4149.JPG (239.73 KiB) Visto 1290 volte
Ora c'è da pensare al sistema della ricarica del peso motore.

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » domenica 25 febbraio 2018, 14:22

Ho così tagliato il braccio di arresto della ruota con il piolino
IMG_4150.JPG
IMG_4150.JPG (278.81 KiB) Visto 1268 volte
Rifinito ( ancora sommariamente) il braccio a "V", ho iniziato a realizzare l'asse di collegamento fra detto braccio a "V" e quello posto nella parte posteriore del movimento e che verrà mosso dal contrappeso. <a>
IMG_4151.JPG
IMG_4151.JPG (284.55 KiB) Visto 1268 volte
Fra l'attrezzatura del Schaublin 70 avevo da tantissimo tempo (...e mai utilizzato ""=="" ) anche quello necessario per forare in modo perfettamente ortogonale rispetto al suo asse una barretta: ho voluto provare ed il risultato è stato veramente soddisfacente :lol: <a>
IMG_4152.JPG
IMG_4152.JPG (293.34 KiB) Visto 1268 volte
Nelle due foto successive si possono vedere, nella prima il braccio di collegamento alla leva sagomata a "V" e nella successiva il braccio che si collega al contrappeso. Entrambi questi bracci sono stati costruiti onde poterne regolare la lunghezza affinché si possa ottenere quella ottimale: conto, dopo le prove,di sostituirli con due dalla lunghezza determinata.
IMG_4161.JPG
IMG_4161.JPG (287.16 KiB) Visto 1268 volte
IMG_4158.JPG
IMG_4158.JPG (261.71 KiB) Visto 1268 volte
...ed infine :lol: ... "si dia "fiato" alle molle di carica"....:lol: :lol:
trotro.JPG
trotro.JPG (45.72 KiB) Visto 1268 volte




Forse neanche si vede tanto si muove velocemente, ma la ruota con il piolino fa un giro ( ricaricando così il peso motore) ogni 33-35 secondi circa... °§evv§ °§evv§

Posso ora incominciare e pensare alle rifiniture ( al ritorno da un viaggio che, in occasione di un anniversario, mi sono concesso... :lol: )

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » venerdì 2 marzo 2018, 9:41

Sostituiti i braccetti con due più consoni allo stile dell'orologio. Quello posteriore ho dovuto lasciarlo regolabile in lunghezza perchè essa varia a seconda di dove si posiziona il contrappeso.
IMG_4192.JPG
IMG_4192.JPG (295.71 KiB) Visto 1242 volte
IMG_4193.JPG
IMG_4193.JPG (269.33 KiB) Visto 1242 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » sabato 31 marzo 2018, 20:11

Dopo la lunga vacanza , cerco di completare questo orologio.

Ogni tanto esso si ferma, ma mi illudo che possa esserne la causa la tanta sporcizia presente nel movimento (...e forse anche la ruggine sui pignoni. Come avevo scritto, ho utilizzato, per la realizzazione di questo orologio, un vecchio, vecchissimo movimento di parigina in quanto, incerto sul risultato, non ne volevo "sprecare" uno in ordine) .

Sto così limando gli elementi che formano la scheletratura della platina.
IMG_4201.JPG
IMG_4201.JPG (288.67 KiB) Visto 1197 volte
A nessuno sarà sfuggito la protuberanza su un montante [-_-] .

""=="" Praticando i fori che mi sarebbero serviti per introdurre la lama del seghetto , per uno ho sbagliato la posizione e mi sono ritrovato con il montante forato >>||<< .
Sono così stato costretto ad introdurre nel foro "un tappo".

Agendo con attenzione sono riuscito, peraltro, a limitare i danni ed a rendere verosimilmente invisibile la riparazione.
IMG_4207a.jpg
IMG_4207a.jpg (262.08 KiB) Visto 1197 volte
Solo essendo a conoscenza del "misfatto" :lol: ed guardando con molta attenzione si possono scorgere le tracce del "tappo"
IMG_4207b.jpg
IMG_4207b.jpg (80.08 KiB) Visto 1197 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3410
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da sobas66 » martedì 3 aprile 2018, 11:35

...perchè hai una buona macchina fotografica....altrimenti... :-D :lol: :lol:
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » martedì 3 aprile 2018, 19:43

sobas66 ha scritto:
martedì 3 aprile 2018, 11:35
...perchè hai una buona macchina fotografica....altrimenti... :-D :lol: :lol:
....birbante!!!! :lol: :lol:

_________________________________________________________

Prendo le misure, ...verifico,.... ricontrollo, ....immagino un risultato ...e poi ....tutto sbagliato!!!! >>||<<
IMG_4208.JPG
IMG_4208.JPG (298.13 KiB) Visto 1175 volte
Il quadrante che ho tagliato è risultato, a mio avviso essere troppo grande e quindi , con santa pazienza, mi sono apprestato a tagliarne uno più piccolo....speriamo bene $£"&&

Cordialità :lol: :lol:
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
1972merlino
Messaggi: 951
Iscritto il: lunedì 25 novembre 2013, 19:03

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da 1972merlino » giovedì 5 aprile 2018, 23:12

Ciao carlo, ma come fai a fare i numeri e tracciare il quadrante? Usi la fesa come un pantografo?
l'invincibile non è quello che vince sempre ma quello che anche se perde non è vinto mai

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » venerdì 6 aprile 2018, 19:26

1972merlino ha scritto:
giovedì 5 aprile 2018, 23:12
Ciao carlo, ma come fai a fare i numeri e tracciare il quadrante? Usi la fesa come un pantografo?
Anche se la tecnologia ha fatto passi da gigante e con qualcosa di digitale sarebbe facile avere ottimi e veloci risultati, uso il mio vecchio ma "fedele" pantografo.
IMG_4219.JPG
IMG_4219.JPG (275.03 KiB) Visto 1143 volte
Questa, qua sotto, la vista dall'alto con a Destra la matrice che mi ero fatta fare , giustappunto con un pantografo digitale da un incisore, ed a Sinistra il quadrante ottenuto <a>
IMG_4220.JPG
IMG_4220.JPG (253.69 KiB) Visto 1143 volte
___________________________________________________________________________________________________________________________

L'orologio fa le"bizze" ed ogni tanto s ferma. Credo di aver individuato la causa in una scarsa quantità di energia a disposizione sulla ruota dello scappamento ed quindi realizzato un peso motore più pesante ( quello a fianco dell'orologio)
IMG_4224.JPG
IMG_4224.JPG (269.22 KiB) Visto 1143 volte
Peraltro, come avevo immaginato, esso è risultato essere tanto pesante per cui il treno di ingranaggi demandato a rialzarlo non aveva la forza necessaria per farlo...e quindi son dovuto tornare sui miei passi $£"&& e rimettere "in servizio" quello vecchio.

Ho spostato la mia attenzione sullo stato di pulizia e lucidatura dei vari componenti e dopo un pomeriggio di lavoro ho messo in moto l'orologio...speriamo domani mattina di trovarlo ancora in funzione... :lol: :lol:
IMG_4227.JPG
IMG_4227.JPG (260.39 KiB) Visto 1143 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3410
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da sobas66 » sabato 7 aprile 2018, 20:34

...non si è più fermato....? [-_-] :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » domenica 8 aprile 2018, 9:26

sobas66 ha scritto:
sabato 7 aprile 2018, 20:34
...non si è più fermato....? [-_-] :-D
Ciao
""=="" ""=="" $£"&&

Consoliamoci dicendo che l'insuccesso aiuta a capire e induce a superare le difficoltà... ""=="" :lol: :lol:

Per i pochi che sono interessati alla questione, provo a sintetizzare l'evolversi degli accadimenti così che possano sostenermi per sorpassare gli ostacoli... :lol:
_______________________________________________________________________________________________________________________
IMG_4227a.jpg
IMG_4227a.jpg (204.73 KiB) Visto 1082 volte
  • = Il peso motore 1 scende e cede la sua energia al treno del tempo sul cui asse di centro ( quello che porta la lancetta dei minuti) è fissata una puleggia "chiodata" 2
    = il peso motore scende ed il contrappeso 3 ( che serve anche a mantenere in tensione la corda) sale
    = salendo, esso sposta verso l'alto il braccio 4 ( che è congiunto al contrappeso 3 ) che è composto da 3 parti tutte solidali fra loro
Quanto sopra nella parte posteriore dell'orologio: continuo la descrizione con quanto avviene nella parte anteriore
IMG_4192a.jpg
IMG_4192a.jpg (239.39 KiB) Visto 1082 volte
= l'ultima parte del braccio 4 ( come ho detto composta da 3 parti) tende a ruotare verso destra
= il pernino fissato alla estremità del braccio 4 fa ruotare verso destra il braccio 5
= solidale ad esso l'arpione 6 ( spostandosi anch'esso verso destra) libererà il piolino 7 consentendo alla ruota su cui è fissato di ruotare.

Il treno della ricarica del peso motore ruotando potrà rialzare, tramite la puleggia "chiodata" 8 ( della foto più in alto) il peso motore e le condizioni iniziali si saranno nuovamente riformate consentendo al treno del tempo di funzionare...e si badi bene...dato il sistema Huygens con continuità , senza la minima interruzione e , data anche la piccolissima distanza con cui è alzato il peso motore , con FORZA VIRTUALMENTE COSTANTE .

...ma non ho terminato la descrizione degli eventi che ho fatto più sopra
= la ruota con il piolino gira ( e quindi con esso tutto il treno demandato a rialzare il peso motore)
= il peso motore 1 sale
= ne consegue che il contrappeso 3 scende...
= ...spostando verso il basso il braccio 4 ...
= che a sua volta finirà con il far ruotare verso sinistra l'arpione 6 che intercettando il piolino 7 arresterà il treno di ricarica
= ciclo chiuso e missione compiuta :lol:

Sperando di non aver annoiato, lascio il tempo, a coloro che sono interessati, per meditare sulla questione e più tardi continuo... :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » lunedì 9 aprile 2018, 7:14

Nonostante i pochi interventi , il numero di visione delle fotografie mi fa pensare ad un certo interesse da parte di chi, iscritti o no al forum, legge queste pagine.

Sulla base quindi di quanto ho scritto nel mio precedente messaggio, vorrei sapere quali sono le considerazioni che si possono fare osservando l'orologio nella foto che ho scattato ieri sera e che lo ritrae mentre il pendolo era fermo. ""==""
IMG_4230.JPG
IMG_4230.JPG (260.4 KiB) Visto 1065 volte
Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3410
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da sobas66 » lunedì 9 aprile 2018, 9:44

.....Beh dai.... è semplice..... :-D

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6560
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: ...partendo da una parigina

Messaggio da carlo » lunedì 9 aprile 2018, 11:45

sobas66 ha scritto:
lunedì 9 aprile 2018, 9:44
.....Beh dai.... è semplice..... :-D
Ciao
...è vero! ed allora togli a me l'incombenza di descriverlo nei dettagli...tutti... :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Rispondi