Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

con il bilanciere, al posto del pendolo, che la fa da padrone
Rispondi
Avatar utente
DMO
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2018, 8:03
Località: Milano

Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da DMO » domenica 28 ottobre 2018, 18:51

Nella speranza di riuscire a portare a termine questo lavoro, perché non è sempre detto che si riesca...comincio a condividere con voi il dramma a cui dovrò fare fronte, ovvero la rottura della verga di un orologio da tasca.
IMG_4599.JPG
IMG_4599.JPG (154.36 KiB) Visto 242 volte
IMG_4600.JPG
IMG_4600.JPG (158.15 KiB) Visto 242 volte
IMG_4601.JPG
IMG_4601.JPG (95.39 KiB) Visto 242 volte
la ricostruzione delle Verghe di queste dimensioni con il tornio a mano, è sempre stato un lavoro che considero della massima difficoltà e che richiede oltre che tanta pazienza anche accorgimenti non sempre del tutto facili da applicare.
Nel passato ho eseguito diverse ricostruzioni, e nel corso del tempo, come in tutte le cose si riesce a migliorare un po per l'esperienza acquisita un po perché si trovano soluzioni diverse che possono aiutare nel lavoro.
Anche su questo argomento ho trovato maestri che erano in grado di rifare verghe ad occhi chiusi (a chiacchere) ed altri che da un pezzo di molla arrivavano ad ottenere miracolosi manufatti che forse neanche con la fantasia sarebbe stato possibile fare...ma tornando nel mondo degli umani, quello che mi sono sempre chiesto eseguendo questi lavori è come nel passato potessero ottenere finiture e precisioni di cosi elevato livello.
Analizzando alcune verghe, sembra che le stesse nascessero da fusioni o da stampi che poi venivano rifiniti, perché ottenere quelle precisioni con lavorazioni di tornitura a mio parere è pressoché impossibile...ma purtroppo non sono riuscito a trovare nulla in merito, qualcuno ha qualche notizia in più da darci prima di proseguire in questo tortuoso cammino? ""==""

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6041
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da carlo » lunedì 29 ottobre 2018, 8:39

Complimenti per il lavoro che ti stai attingendo a fare: ti auguro il miglio successo.
Avevo fatto una verga mancante per un ( se non ricordo male, Roberts) ma non l'avevo ricostruita tutta di un pezzo ; date le dimensioni ho potuto comporla con 3 elementi : l'asse e le 2 palette fissate su di esso. Mi risulta che dopo una decina di anni l'orologio stia ancora funzionando perfettamente.
DMO ha scritto:
domenica 28 ottobre 2018, 18:51
Anche su questo argomento ho trovato maestri che erano in grado di rifare verghe ad occhi chiusi (a chiacchiere) ed altri che da un pezzo di molla arrivavano ad ottenere miracolosi manufatti che forse neanche con la fantasia sarebbe stato possibile fare...

$$£$$ meglio non parlarne... $$$

Cordialità. :lol:
carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
DMO
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2018, 8:03
Località: Milano

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da DMO » venerdì 9 novembre 2018, 9:24

Il lavoro procede, se pur lentamente in quanto devo fare anche dell'altro... ""==""

Qui le fasi di ricostruzione della Verga
IMG_4604.JPG
IMG_4604.JPG (149.3 KiB) Visto 80 volte
IMG_4605.JPG
IMG_4605.JPG (85.43 KiB) Visto 80 volte
IMG_4617.JPG
IMG_4617.JPG (94.01 KiB) Visto 80 volte
IMG_4619.JPG
IMG_4619.JPG (84.71 KiB) Visto 80 volte
IMG_4620.JPG
IMG_4620.JPG (92.94 KiB) Visto 80 volte
IMG_4621.JPG
IMG_4621.JPG (100.67 KiB) Visto 80 volte
IMG_4622.JPG
IMG_4622.JPG (94.36 KiB) Visto 80 volte
IMG_4737.JPG
IMG_4737.JPG (91.68 KiB) Visto 80 volte
IMG_4738.JPG
IMG_4738.JPG (92.38 KiB) Visto 80 volte
IMG_4739.JPG
IMG_4739.JPG (162.37 KiB) Visto 80 volte
IMG_4740.JPG
IMG_4740.JPG (195.66 KiB) Visto 80 volte
ora devo rifare l'attacco in Ottone per la spirale e fare i dovuti aggiustamenti in lunghezza...

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6041
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da carlo » venerdì 9 novembre 2018, 13:27

....Se la classe non è acqua... :lol:

Naturalmente hai fatto il lavoro seguendo le istruzioni dello "studioso"...... >()< >()<

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
DMO
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2018, 8:03
Località: Milano

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da DMO » venerdì 9 novembre 2018, 14:15

Lasciamo lo "studioso" ai suoi studi... E restiamo nel mondo degli umani...
Ti ringrazio per il complimento, ma per quanto il risultato sia il migliore dei miei precedenti ancora siamo lontani dalla finitura di quelle dell'epoca ed è per questo che mi chiedo come e... con quale sistema venivano realizzate, di sicuro non al tornio...

carlocor
Messaggi: 149
Iscritto il: lunedì 10 giugno 2013, 10:00
Località: brescia

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da carlocor » lunedì 12 novembre 2018, 13:14

Che acciaio usi per questi lavori? Complimenti per la ricostruzione della verga. La lucidatura dei piani la fai con le carte diamantate? Un gran bel lavoro.Un saluto Carlocor

Avatar utente
DMO
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2018, 8:03
Località: Milano

Re: Restauro orologio da tasca a Verga con verga rotta

Messaggio da DMO » lunedì 12 novembre 2018, 13:39

Grazie, nel corso del tempo ho provato ad utilizzare un po' di tutto, addirittura anche acciaio al cobalto delle punte da trapano, ma al momento l'acciaio bluesteel è quello che si presta meglio, sarebbe interessante trovare dell'acciaio al cromo ma in filo non sono ancora riuscito a trovarlo.
I piani, viste le dimensioni li lucido con stecchino di legno e diamantina.

Rispondi