Premiata fabbrica orologi da torre ** Albino (BG)

la grande, anzi, grandissima orologeria
Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6533
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da carlo » martedì 11 agosto 2009, 8:01

Innocenzo ha scritto:Ciao daniele, le boccole sembrano ok.
Procederò con la rimozione della ruggine come mi hai detto e alla revisione da parte di un orologiaio...
Intanto potete avanzare progetti per l' apparato di carica elettrificato?
non vorrei intaccare la struttura originale, Grazie!
.....troppo comodo rivolgersi all'orologiaio.... :lol: :lol: :lol: :lol:

Se come hai già osservato, le boccole sono in buono stato, 3/4 di una normale revisione è già scontata.

Non ti rimane che smontare l'orologio e pulire ogni singola parte. Per farlo scatta una fotografia per OGNI cosa che rimuovi dall'orologio così che tu abbia una "cronologia fotografica" all'atto del rimontaggio. Se hai un pò di dimestichezza con gli orologi ( come sembra tu abbia già dimostrato di possedere), non sarà una" impossible mission"..... :lol: :lol: :lol:

Cordialità.
Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » martedì 11 agosto 2009, 10:21

si infatti carlo, le boccole sembrano essere appena uscite dalla fabbrica...
quindi...
smonto pezzo pezzo e poi come procedo con la pulizia?
per le parti arrugginite, abrasivi e venice trasparente
sulla ruota dello scappamento ho trovato tracce di policromia rossa ... a cosa pensate? :wink: :?:
grz

Avatar utente
carlo
Site Admin
Messaggi: 6533
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 10:19
Località: Bella Liguria - Lavagna
Contatta:

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da carlo » martedì 11 agosto 2009, 19:40

Innocenzo ha scritto: sulla ruota dello scappamento ho trovato tracce di policromia rossa ... a cosa pensate? :wink: :?:
grz
una foto :oops:

Carlo
The best is yet to come
cchiù lluonga è a pinsata, cchiù granni è a minchiata :lol:
_________________________________________________

Immagine

elenco dell'attrezzatura usata in vendita per orologiai hobbisti

Avatar utente
Andrea.C
Messaggi: 148
Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2006, 17:55
Località: Empoli (FI)

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Andrea.C » mercoledì 19 agosto 2009, 9:59

Anche io sono dell'idea che montare quel vecchio meccanismo su una costruzione nuova non sia una buona soluzione, e spero per te di sbagliarmi.
Ad occhio quei pesi non sono adatti .
Per l'elettrificazione della carica non è semplice come sembra, ma fattibile.
Servono 2 motoriduttori fine corsa e interruttori vari.
Per la carica del meccanismo dell'ora, non ci dovrebbero esere problemi, quel tipo di meccanismo dovrebbe essere fornito di "forza indipendente" durante la ricarica, basta calcolare la durata di questa forza e di consegueza il motore che tirerà sù il peso non dovrà lavorare più di questo tempo.
Considera bene il momento della carica della suoneria, perchè non avendo una forza indipendente che tiene in tensione le ruote durante la ricarica, può capitare che al momento della ricarica sia cominciata la suonata, ipotiziamo le 10 , ne suona 3, poi comincia a caricare e poi suona i restanti 7 colpi. A sentirsi non è bello.
Per ovviare a questo bisogna mettere un interruttore sul rastrello che ipedisca di caricare quando suona, e solo dopo aver suonato tutto ricarica.
Il tutto è fattibile senza dannegiare o comprometter l'integrità e l'originalità della macchina.
Comunque mi sembra di capire che hai tempo perciò comincia a darti da fare, prima smonta pulisci lubrifica e proteggi dalla ruggine .
Poi penserai all'elettrificazione.
Sii realista...tenta l'impossibile.
Immagine

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » mercoledì 19 agosto 2009, 12:27

Scusatemi tutti ma sono stato fuori e non ho potuto rispondere...
Per i residui della policromia rossa della ruota dello scappamento, ho pensato che una volta, l' orologio fosse tutto dipinto rosso o almeno le parti che girano più velocemente...
Cosa volete dire per ad occhio quei pesi non sono adatti?
Sono in piombo e sono pesantissimi..., quello della soneria è più leggero come in molti orologi poi...
Grazie del vostro parere ma ormai ho già comprato l' orologio, le lancette, le campane antiche e siccome le strutture adiacenti sono tutte antiche volevo mettere proprio un movimento antico...
non mi piacciono i meccanismi 'digitali'
Intanto sto pulendo i pezzi ad uno ad uno con un trapano con la spazzola di ferro alla punta..
si fa così??
poi devo dare una mano di vernice trasparente ma...
la vernice non comprometterebbe il moto delle ruote dentate?? oppure non devo mettere la vernice sui denti?
non devo mettere poi i pezzi a lavare nel tibi e successivo lavaggio in benzina blu?
Per il meccanismo di ricarica quali motoriduttori devo utilizzare?
di che grandezza? dove li trovo?
per il meccanismo della soneria non ci sono problemi anche se la ricarica avverrebbe mentre sta suonando l'orologio anche perchè si potrebbe mettere un interruttore 'ritardato' che parte magari dopo 10 secondi e finisce di suonare nel frattempo...
il vero problema sta nel meccanismo delle ore perchè se non lo ricarichi in fretta il pendolo potrebbe fermarsi...
potete avanzare uno schema elettrico per l' impianto di ricarica, magari quello che usano già in alcune torri italiane che hanno voluto mantenere il vecchio meccanismo ma elettrificando la ricarica?
grazie
non ci sono più notizie sull' autore dell' orologio?
Cordialissimi saluti :oops:

Avatar utente
paperamarisa
Messaggi: 135
Iscritto il: domenica 28 gennaio 2007, 19:21
Località: Monza

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da paperamarisa » mercoledì 19 agosto 2009, 12:33

Ciao! Per l'autore devo rientrare alla base, quindi non posso dirti niente prima di fine mese.
Per cortesia, lascia perdere le spazzole di ferro sul trapano: caso mai vai a mano. Ci vuole molta delicatezza e non avere fretta, altrimenti lo massacri. Provo a ribeccare il mio amico (che era fuori anche lui) per farti dare qualche consiglio. In caso, anche JCH horloger potrebbe darti una mano, vedo se è partito per le ferie altrimenti ti metto in contatto. Non aver fretta: una volta che hai rovinato una cosa antica, non c'è più rimedio. Ciao e buona giornata

Marisa
Marisa Addomine
Registro Italiano Orologi da Torre

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » mercoledì 19 agosto 2009, 12:49

ok marisa, aspetto allora...
ti predo di darmi deibuoni consigli e poi, visto che tu sei sempre a contatto con gli orologi da torre...
come si fa ad elettrificarli?
come si risolvono i problemi descritti negli ultimi 2 messaggi precedenti?
grazie

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da sobas66 » giovedì 20 agosto 2009, 12:28

Innocenzo ha scritto: come si fa ad elettrificarli?
come si risolvono i problemi descritti negli ultimi 2 messaggi precedenti?
grazie
Se hai dimestichezza con l'elettricità ti faccio uno schema elettrico e i punti dove applicare i finecorsa,
Il tipo di motoriduttori e la trasmissione a catena

ciao Daniele :-D

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » giovedì 20 agosto 2009, 13:29

si abbbastanza...
grazie daniele...
aspetto lo schema ma........
come sono fati sti finecorsa? dove li trovo? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: grazie assai

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da sobas66 » venerdì 21 agosto 2009, 17:50

Innocenzo ha scritto:come sono fati sti finecorsa? dove li trovo? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: grazie assai
Allora.... andiamo per gradi. :wink:
Perchè nell'elettrificazione di un movimento ci sono alcune cose da tener conto!

1° la carica del treno del tempo se è troppo lunga e se il movimento non ha la "forza indipendente" rischia di fermarsi :cry:
2° Come ti fa notare Andre C. se la ricarica della suoneria avviene nel momento dei rintocchi, gli stessi si interrompono per poi ripartire a carica finita.
3° I motoriduttori una volta ricaricato il peso devono lasciare libero l'asse altrimenti il movimento si ferma :cry:

Ma non volevo spaventarti a tutto c'è una soluzione :-D

Allora.... andiamo per gradi. :wink:

Il motoriduttore dovrebbe essere di questo tipo o simile

Immagine


dovresti calcolare la forza necessaria per alzare il peso e applicare il motore di conseguenza, calcola che il riduttore semplifica lo sforzo quindi il motore potrà essere più piccolo ( esempio ti serve un motore da 2 CV, il motoriduttore ha un rapporto 1:16, quindi il motore basterà da 0,25 CV )

Come vedi dalla foto quì è stato usato una trasmissione a catena e una delle ruote dentate è stata ricavata da una ruota di una bicicletta per sfruttare il cricchetto che c'è all'interno e quindi funzionare solo in fase di carica :-D .
Poi rimane il problema della carica.Se non vuoi riempire la torre di finecorsao sensori io ti darei un consiglio.
Potresti utilizzare il meccanismo di regolazione che viene utilizzato neille serrande elettriche.Praticamente si tratta du una vite senza fine con applicato una baretta di ferro, ai lati della barretta andranno fissati 2 finecorsa uno per la partenza della carica l'altro per l'arresto.
La vite senza fine andrà saldata o calettata all'albero di carica in modo che possa comandare i due finecorsa.
Dimenticavo che avevi chiesto cosa sono i finecorsa:

Immagine

Non è altro che un interruttore a volte permanentemente chiuso o aperto che tramite un'asta o una rotellina viene azionato da un qualcosa di meccanico chiudendo il circuito che a sua volta può pilotare un motore, un rele, ecc....

SEGUE :-D ......

ciao Daniele

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » lunedì 24 agosto 2009, 19:43

grazie tante, siete mitici!!!
carlo, sobas, marisa ............ e tutti quelli che mi hanno aiutato siete tutti meravigliosi!!!
ora devo solo trovare questi aggeggi!!
p.s ma quella vite senza fine dove va applicata...^^??
non ho capito molto bene il funzionamento!
grazie

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da sobas66 » martedì 25 agosto 2009, 9:18

Forse un disegnino.... :roll: aiuta

Immagine

Se fai una ricerca fra gli automatismi per le serrande troverai proprio questo sistema, magari potresti trovare anche tutto il sistema per automatizzare la carica.

Magari lo possiamo fare insieme :-D step By step

Ciao Daniele

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » martedì 25 agosto 2009, 9:48

Grazie, devo dire la verità, il supporto che ho avuto da tutti voi, forumisti è veramente incredibile.
non avrei mai potuto immaginare che iscrivendomi mi sarei imbattuto in questo!! <><> <><> <><>
comunque grazie per il disegno danié,
il sistema è molto facile...
Viti senza fine dovremmo averle in deposito,
quegli interruttori poi ce li ho sicuro...
(sono gli stessi che ci sono dentro i trapani elettrici dietro al pulsante che si preme per l' accensione!!! :wink: )
ma vedo se riesco a trovare tutto su qualche sito di serrande tipo motoriduttori e tutto il resto
--!-- --!-- --!-- --!-- Per evitare che durante la carica le campane si blocchino a suonare posso vedere di trovare qualche interruttore ritardato se esistono,
che si aziona magari dopo 30 sec.....
che ne pensate? :wink:
grazie <><>

Avatar utente
sobas66
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 26 febbraio 2006, 9:40
Località: treviso

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da sobas66 » martedì 25 agosto 2009, 10:22

Se utilizzi lo stesso sistema anche per la suoneria il problema si pone nel momento che il motore di ricarica parte e la suoneria stà suonando.
In questo momento i rintocchi si fermeranno per tutta la durata della carica per poi finire a carica finita.
La soluzione più semplice è quella di mettere un finecorsa quì

Immagine

In questo modo, il finecorsa verrà attuato solo quando il rastrello della suoneria sarà in posizione di riposo.

Il finecorsa bloccherà il circuito di carica della suoneria, quindi la carica avverrà soltanto quando la suoneria non è in funzione :-D

L'uso di un interruttore ritardato non saprei come utilizzarlo :???:

ciao Daniele

Avatar utente
Innocenzo
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 9 agosto 2009, 19:23

Re: Premiata fabbrica orologi da torre ********* Albino (BG)

Messaggio da Innocenzo » mercoledì 26 agosto 2009, 14:48

:???: :???:
ma se metto il finecorsa sotto il rastrello, quando il rastrello scende, 5 minuti prima di suonare, incontra il finecorsa che lo blocca!?
quindi non vedo questa utilità?!?!?!
grazie....
p.s l' idea step by step mi interessa!! cavoli!
grazie.

Rispondi